mercoledì 2 ottobre 2013

Mamma laureata

Mamma studia, o mamma Cì, come mi volete chiamare, ce l’ha fatta!

E ieri si è concluso un lungo cammino…che apre le porte ad uno nuovo!

Vorrei scrivere qualcosa di bello per trasmettervi tutte le emozioni che ho provato ieri.. ma non trovo le parole.. forse devo ancora realizzare.

Posso dirvi che all’inizio ero un pò agitata, non volevo fare una figuraccia.. ma il professore mi ha detto: “Mi raccomando concentrati su quello che vuoi dire, comincia presentandoti e presentando la tua tesi e vedrai che il resto verrà da sè..”

E infatti così è stato.. all’inizio tremavo, mi tremava anche la voce… poi sono partita e sono andata bene, così mi hanno detto. Anche se ho sofferto un caldo! E avevo pure la gola secca..

94c610922a8911e3ada222000a9f3cf6_7

Dopo circa 20 minuti ho finito e ho sentito un grande applauso. Per me. Ma come faccio di solito non ho alzato gli occhi per guardare. Perchè sono timida.

1380764_10202293327519090_331318614_n

Tutta la mia famiglia era lì, con me, a sostenermi: mio marito con Dede in braccio che mi faceva le foto con il cellulare, i miei genitori con gli occhiali per vederci meglio, orgogliosi come non mai, mia sorella con le due bimbe di 4 e 5 anni che giocavano in terra con le macchinine di Dede, i miei suoceri che aspettavano questo momento anche loro con gioia, mia cognata che è venuta apposta da Roma per assistere alla mia presentazione, la nonna di mio marito che ci teneva tanto a vedermi..  poi c’era qualche mio amico dell’università.. ed è venuta pure la mia amica di babytalk.it con la sua neonata..

1380073_10202293331199182_1203586347_n

e poi me l’ha data in braccio..così, come vedete nella foto..con quella bocca a cuoricino adorabile.. e Dede voleva levarle i calzini e rimetterli come a una bambola.. e io ho pensato che avrei dovuto tenere in braccio un altro neonato ieri, che doveva essere presente a questo giorno così importante.. con il suo fratello più grande che gli levava i calzini e gli dava i bacini.. e con le cuginette che lo ammiravano come un bambolotto desiderato con cui poter giocare.. e penso che quelli che lo sanno e che mi hanno vista così, vestita da laureanda, con quella piccola e graziosa neonata in braccio e con Dede accanto, hanno pensato la stessa cosa. Anche se non mi hanno detto nulla.

Forse era lì con me anche la mia stellina.

Io non l’ho dimenticato.

Ci penso spesso.

Forse ogni giorno.

Ci penso ogni volta che entro in camera di Dede e vedo il suo vecchio lettino. Ancora lì. Che funge da contenitori di pupazzi. Ancora non l’ho smontato ma dovrei, così Dede avrebbe più spazio. E poi quell’armadio immenso, ancora nuovo, composto da 3 parti: una per Dede, una per i cappotti di mamma e papà, e l’ultima mezza vuota, con gli asciugamani e le cose di Dede che non usa più.

E niente.. stamattina mi sono alzata presto e ho portato Dede a scuola come ogni mattina.

Ho fatto vedere la foto di ieri alla maestra che mi ha fatto le congratulazioni.

Ho messo a posto la casa, ho levato i libri e i quaderni dalla libreria lasciando le normative e le mie 2 tesi.

Poi ho cambiato sul mio profilo Lin kedin la mia formazione, ovviamente.

Poi ho scritto qui, per voi, per me.

E domani comincio a lavorare.

è un tirocinio post laurea, e non è obbligatorio, ma mi hanno offerto questa possibilità e mi è sembrata una buona occasione da non perdere che serve per il mio curriculum, per la mia formazione, e anche per me perchè è veramente un bello studio, grande e fanno cose per me interessanti. Sono stata fortunata, sennò che facevo domani??? : )

Non potete capire da quanto tempo aspettavo questo momento.

Spero di trovarmi bene.

1381383_10202293414921275_1013297924_n

E così si aggiunge una nuova statuetta delle torte alla mia collezione:

1d71ad282b3611e3809922000ae911bb_7

14 commenti:

  1. Bravissima! Ti capisco anche io mi sono laureata in architettura, forse te l'avevo già scritto, con mio figlio tra gli spettatori, è una soddisfazione doppia! In quanto alla tua stellina lasciala andare così che possa riprendere il viaggio verso le tue braccia, vedrai non tarderà, la ami troppo perché non abbia voglia di vedere la tua luminosità ! Un abbraccio mamma ing.

    RispondiElimina
  2. Mi hai commosso, lo confesso, perchè nonostante siano passati parecchi anni, ricordo benissimo le emozioni del giorno della laurea...e anche perchè posso intuire i tuoi pensieri nei confronti di quella stellina volata via troppo presto...
    E sono contentissima che da domani tu sia impegnata per il tirocinio, così da non lasciare spazio a tutti i pensieri che potrebbero arrivare (quando si è meno impegnati si pensa troppo, a volte...).
    Vedrai che ti mancherà studiare...a me successe così. E mi piacerebbe molto ricominciare, prima o poi!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Congratulazioni cara! Non è da tutti farcela come ce l'hai fatta tu!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  4. Ti ho pensato molto ieri.
    Un abbraccio fortissimo, congratulazioni alla neo-laurenda e buon lavoro.

    RispondiElimina
  5. tanti auguri allora! alla neo laureata e neo lavoratrice...in bocca al lupo! ...x il baby mi spiace ma sei giovane sono sicura avrai altre occasioni!

    RispondiElimina
  6. Congratulazioni!!!! Ora devi cambiare nome al blog però!!!:-))))))

    RispondiElimina
  7. Brava, sono contenta per te! Alla faccia di tutte quelle critiche di cui ci raccontavi! ;)
    Anche io ho pensato al tuo angelo, la vita a volte è proprio ingiusta, ma sarà sempre nel tuo cuore.
    Un bacio

    RispondiElimina
  8. Congratulazioni... mi fai rivivere una parte della mia vita così bella... in bocca al lupo per la tua nuova avventura!

    RispondiElimina
  9. innanzitutto complimenti! Ti ho pensata anch'io e ho pensato che sei stata doppiamente brava perchè nonostante il dolore che porti con te sei riuscita a portare a termine il tuo obiettivo. Ci sarà un altro bambino e la tua stellina rimarrà sempre con voi. ti abbraccio forte forte forte

    RispondiElimina
  10. Bravissima. Mamma che emozione e sei stata davvero brava, bravissima per tutto. Ora in bocca al lupo per il tuo nuovo inizio....
    brava davvero

    RispondiElimina
  11. E' vero che ci abbiamo pensato. Lo sai che anche per me esistono 'fratellini' dei bimbi che se ne sono andati troppo presto, sono figli di amiche o di altre mammeblogger.. il conto era iniziato insieme e poi per me si è interrotto. Una volta una cara amica col pancione mi disse che si 'sentiva ingombrante' sapendo cosa mi ero successo. Io le dissi invece che mi sembrava di buon augurio e così è stato. Però è inevitabile, anch'io ci penso ogni volta che li vedo e faccio conti che forse non dovrei... Ti abbraccio forte, ero così emozionata, anche per tutto questo, e poi sei stata bravissima hai la forza di una leonessa e hai mantenuto la concentrazione nonostante tutti questi pensieri difficili...

    RispondiElimina
  12. CONGRATULAZIONI! Sei stata veramente una guerriera! Tanta stima x te che con tencia ce l'hai fatta! È circa un anno che ho incontrato il tuo blog,x caso, girovagando disperata nel web...e mi hai fatto tanta compagnia e dato tanta forza x affrontare anche i miei di esami! Ora sono anche io agli sgoccioli, spero di raggiungere presto questo importante traguardo a cui tu oggi,meritatamente e con tanto impegno, sei approdata!un abbraccio, zia E.

    RispondiElimina
  13. Congratulazioni!!! Sono contenta che tu ce l'abbia fatta! E in bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì