giovedì 23 febbraio 2012

La pappa...come l’ho svezzato..

pappaD
Premessa: Dede è una buona forchetta, ha appetito e per ora non ho trovato nulla che non gli piaccia, a parte le carote crude!

Siccome in questi giorni navigando su internet ho letto in giro di mamme che chiedono aiuto e consigli per lo svezzamento perchè la pediatra si vede non ha dato loro suggerimenti, ho pensato di scrivere come ho fatto io che ha funzionato ed è un buon metodo con la corretta alimentazione…innanzitutto la mia pediatra mi ha dato proprio una lista per lo svezzamento e mi ha detto quando, in più ho seguito suggerimenti di mia mamma e mia sorella che ha 2 bimbe..

 Lo svezzamento si inizia prima con la frutta a 5 mesi (anche se ho sentito di pediatri che fanno iniziare la frutta a 4 mesi..ma ho letto che non si deve iniziare prima del 5°/6°mese): io grattavo tutte le mattine verso le 10 metà pera o metà mela e gliela davo col cucchiaino, e come gli piaceva! Si può dare anche la banana. Dede la mela all’inizio non la digeriva bene sicchè gli davo prevalentemente pera. Quando eravamo a giro e non potevo grattare la frutta gli davo i vasetti plasmon o altre marche, ma solo per necessità e comodità. Meglio la frutta fresca. Il resto dei pasti erano composti da latte: prima la tetta e poi ho iniziato il latte artificiale perchè me ne veniva poco, lui aveva messo 2 denti e mi mordeva perchè aveva fame, e col latte artificiale mi dormiva di più la notte.

La prima pappa verso i 6 mesi: io ho cominciato con una settimana di pappa lattea a pranzo composta da cereali frutta e latte, si compra già pronta. E’ dolce così lui può abituarsi al cibo cremoso e non più solo liquido però ancora col sapore dolce del latte. Perchè per i bimbi passare dal dolce al salato è quasi un trauma! Per questo alcuni bimbi rifiutano la pappa, bisogna avere pazienza! Tanta a volte…e non mollare, senza forzarli però.. Ora che ha imparato a mangiare la pappa lattea è il momento di fargli la pappa vera: brodo vegetale. Allora io mettevo a bollire 1 litro di acqua circa con una patata, una carota e uno zucchino. Niente sale, niente cipolle, niente sedano. Si fa bollire per 30/60minuti. Colavo il brodo circa 200gr, passavo le verdure  e ne prendevo 3 cucchiai da aggiungere al brodo. Poi aggiungevo 3-4 cucchiai di crema di cereali (ce ne sono svariati tipi in commercio, anche di riso, tapioca). Poi aggiungevo all’inizio mezzo liofilizzato di carne (che non è omogeneizzato, è in polvere; dopo un pò di tempo potete mettere 1liofilizzato intero; un mesetto dopo gli frullavo io la carne fresca 30gr o pesce 40gr). Poi mettevo un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva e 1 cucchiaino di parmigiano fresco. Così era pronta la pappa, tutta roba naturale e genuina, e l’ho assaggiata era buona!! 

La prima volta al 3° cucchiaino ha iniziato a urlare, ma sono rimasta calma, l’ho fatto calmare, gli ho parlato, gli ho fatto vedere i giochini, gli ho cantato le canzoni e lui ha mangiato tutta la pappa! E di lì è diventato amore verso la pappa!

Quindi all’inizio date colazione latte, merenda frutta, pranzo la pappa, merenda latte, cena latte. Il brodo lo potete mettere in frigo e al max consumarlo il giorno dopo ma se ne fate uno fresco tutti i giorni è più nutriente.. Dopo circa 15 giorni o un mesetto potete dargli la pappa anche a cena che va a sostituire il latte. Sempre il solito procedimento. Dopo cena non è necessario un altro latte. Se gli date latte artificiale ora potete passare al latte di proseguimento, tipo 2. Ora potete anche iniziare col biscotto a colazione se ha tanta fame.
Gli altri alimenti vanno inseriti piano piano:
  • 8 mesi circa il tuorlo d’uovo cotto e il pomodoro (comunque sentite il pediatra); e pian piano aggiungere le altre verdure nel brodo, moderatamente;
  • 8 mesi potete iniziare con la pastina se ha qualche dentino, e fare anche la pasta al pomodoro o in bianco con olio e parmigiano;
  • 10 mesi se il bimbo ha qualche dente possiamo dargli la carne triturata grossolanamente per abituarlo a usare i dentini;
  • 10 mesi possiamo dargli 2 piatti: il brodino e poi la carne con le verdurine a pezzetti così si abitua a mangiare da grande.
Il bambino ora può anche cominciare a mangiare da solo, lasciatelo pasticciare con la pappa, dopo pulirete, dategli un cucchiaino. Dede mangiava da solo appena è riuscito a portarsi il cucchino alla bocca senza far cadere il cibo, è sempre stato bravo e mi ha sporcato poco, non posso lamentarmi. Ora beve il brodo direttamente dal piatto, potete vedere la foto!! E non vuole che lo imbocco (20 mesi).

Se andate al ristorante o in viaggio: io in queste occasioni all’inizio quando era più piccolo gli facevo la pappa a casa e poi la mettevo nell’apposito termos porta pappa e gliela davo ovunque fossi, ristorante pizzeria mare. Poi a 10 mesi andammo a Dublino e per tutti quei giorni gli ho dato le pappe pronte che basta scaldare il vasetto e gliela dai: comodissime e a lui piacevano tanto!! Dopo l’anno quando masticava ho iniziato a farlo mangiare come noi. Sicchè niente più problemi per il cibo fuori casa: pastasciutte, pizza, ciccia, pesce..

Spero di esservi stata utile!

E voi mamme che avete figli già grandicelli avete qualche suggerimento in più per lo svezzamento???

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì