lunedì 12 marzo 2012

punti di vista

Vorrei poter vedere la mia vita da un altro punto di vista.. Vorrei vedere come sono, com'è la mia famiglia quella nuova, com'è il mio piccolino e anche com'è mio marito.. forse vorrei vederci nel futuro.. vorrei vedere quando darò questo benedetto esame che mi tortura.. e cosa cavolo farò dopo..se avrò tempo per stare col mio bambino o se tornerò a casa tutte le sere alle 8 come mio marito.. o se sarò disoccupata magari! 

Riesco solo a fantasticare...la testa se ne va per mille pensieri..e sogni.. non bisogna mai smettere di sognare..spesso con marito sognamo una casa più grande, con 2 bagni e una stanza armadi dove tenere tutto in ordine e separato..e uno studio che non sia in camera del bimbo! E una sala separata dalla cucina..però mica ci possiamo lamentare ora eh, anche se l'appartamento è piccolo, è carino, soprattutto il posto!

Vorrei anche vedere cosa ne sarebbe di me ora se non avessi fatto tutto questo..cioè se non mi fossi messa insieme a marito e non fosse arrivato il nostro tesoro..magari mi sarei già laureta? e magari sarei sola.. e infelice.. no no meglio come sto ora: preoccupata per l'esame ma felice per l'amore! Prima di trovare la mia dolce metà non sono stata molto fortunata da quel punto di vista..ho sofferto..ma trattasi di più di 6 anni fa...allora ero una giovincella inesperta..che credeva di aver trovato qualcuno di speciale ma in realtà avevo trovato solo qualcuno che mi pigliava per il culo..oggi l'ho visto (dopo secoli) a fare benzina, sempre uguale, un pò più truzzo, con la sua aria a strafigo, serio come sempre, cuffie nelle orecchie, abbronzato (surfista), deciso e di fretta..pensavo non mi avesse visto mentre facevo self-benzina bella tranquilla con la mia solita macchinina di un tempo con in più i parasole di winnie pooh e col bimbo in macchina che stava per addormentarsi, e invece quando stava per salire si è girato verso di me per guardarmi ma è salito subito in macchina e è scappato via..non mi ha neanche salutato, prevedibile..che poi detto tra noi sarei io che non dovrei salutare lui! Ma poi son passati secoli, chissenefrega del saluto! Cioè un ciao non ti cambia mica la vita e non ti costa niente..avrà un motivo per non salutarmi, che io assolutamente non so! Vi è mai capitato di rivedere vecchie fiamme mentre eravate coi vostri pargoli??? Come vi siete comportate? Situazioni imbarazzanti?

Vorrei vedere la faccia di mia madre se ora mi vedesse qui al computer invece che a studiare..anzi no, non la vorrei vedere! Via mi metto a studiare un pochino...ci provo come sempre...forse non ci provo abbastanza..forse non ho propio voglia nemmeno di provarci...chissà cosa mi passa per la testa..vorrei tanto liberarla..ma la mia testa è sempre stata un'equazione a 8 incognite e non la capirò mai..dovrei metterla in ordine..così come il mio vecchio armadio nella mia vecchia cameretta ancora pieno di tutte le mie vecchie cose con in aggiunta tutti i vestitini da neonato.. 

Quante cose dovrei e vorrei fare...

4 commenti:

  1. scusami se ti commento come anonimo ma, so che mi odierai, potrei deprimerti o farti inca@@are ma, ti giuro che quello che sto per scriverti è come se venisse da una sorella maggiore: spegni il computer immediatamente! avevo 27 anni, 2 esami alla laurea in biologia (quella che allora era di 5 anni non lo spezzatino che c'è adesso), tesi compilativa già scritta quando un momento di crisi mi ha fatto dire: "aspetta un attimo io quasi quasi mi sposo, magari faccio subito un bambino che poi è tardi, tanto ci riesco a far tutto". ho 35 anni, non mi sono mai laureata e sono una frustrata disoccupata. si c'è la famiglia e che gioia immensa ma, i bambini vanno a scuola ed iniziano presto a non aver più bisogno di mamma. per la mia famiglia, dove tutti sono laureati, sono una vergogna: non importa se tutti i miei compagni del liceo, se pur laureati, non fanno un'emerita e se quelli dell'università sono per la metà a spasso! io sono quella di cui si parla a bassa voce come se fossi all'ergastolo per aver ucciso qualcuno. purtroppo ti capisco quando dici che la testa vola da altre parti ma, almeno nel mio caso tutto diventava un alibi per non sedermi a studiare: occuparmi della casa, della spesa, della cucina...poi quelle poche volte che iniziavo era come se la sedia mi bruciasse sotto il sedere ed il computer acceso davanti a me ha fatto il resto. tu sarai sicuramente più forte e determinata, non c'entri niente con me (lo spero bene!) ma, non prendere male le mie parole. cerca di tenerle in conto e sprona te stessa dicendo: " non farò mai la fine di quella sfigata che mi ha scritto sul blog!". io spero al più presto che il tuo blog cambi nome in "mamma s'è Laureata". faccio sinceramente il tifo per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per le belle parole!!! anche un'altra mamma mi ha scritto di spegnere il computer e andare a studiare... e mia mamma me lo dice sempre di non perdere tempo e studiare! LO SO! però ho preso lo scrivere come una liberazione...ho sempre scritto su un diario, anche in tutti gli anni dell'università, e poi l'ho smesso quando mi sono sposata perchè mi sentivo grande per avere un diario...però quando ho scoperto i blog mi sono innamorata e non ho resistito!!! cerco di farlo nei momenti di relax tipo dopo pranzo o dopo cena...è vero ogni tanto ci capito anche in altri momenti, ma devo darmi delle regole fisse! tipo solo dopo pranzo.. anche il mio sogno è cambiare il titolo in mamma laureata! ogni tanto ci penso a questa cosa.. CE LA FARò!! grazie ancora..spero di risentirti presto..
      ciao ciao

      Elimina
    2. Cara Anonima ho una storia molto vicina alla tua e mammastudia o mammacì più o meno la conosce,io sono la regina degli alibi,ma ora la vita mi ha messo davanti ad una scelta e cerco di ripartire,se ripassi di qua mi farebbe piacere parlarti

      Elimina
  2. Ciao Mamma Cì, come ti capisco! Anche io sono all'università (credo di avertelo già scritto), sposata ma non ho ancora bimbi. Ho finito gli esami e sto cercando (per ora con scarsi risultati) di scrivere la tesi. Nel frattempo tento anche di lavoricchiare....
    Ci sono momenti in cui potrei fare di tutto pur di non dovermi sedere alla scrivania per studiare! Dove trovare le giuste motivazioni (anche i miei non fanno altro che ripetermi che devo laurearmi!!!), soprattutto di questi tempi?? Io studio archeologia.. chissà se mai potrò avere un lavoro "serio", stabile... mi sa che me lo posso sognare, quindi studio in vista del nulla, e vado avanti solo con contrattini di collaborazione.. Puoi immaginare come mi sento incoraggiata... spesso la voglia è pari a zero. Per studiare ci vuole una concentrazione che non riesco proprio più a trovare!!!! :(
    Certo è che per noi donne è sempre complicato trovare la quadratura del cerchio! Ho letto il commento di Anonimo.. come non darle ragione? Il fatto è che come dici tu non è comunque facile e tutte le motivazioni razionali di questo mondo non aiutano comunque a superare il problema. Io vorrei tanto un bimbo, ma dall'altra parte ho la tesi in sospeso. Che fare? Dovrei veramente decidere di mettermi a scrivere la tesi SERIAMENTE per finire in fretta.. ma più mi dico razionalmente: "ok, adesso finisco l'uni, mi laureo e poi penso a tutto il resto" e più mi sento male e studio controvoglia perché ormai vedo la tesi come ciò che mi sta di fatto "impedendo" di realizzare il mio desiderio di diventare mamma.. mi pesa tantissimo e mi sento completamente arenata. Insomma, bel pasticcio, situazioni diverse ma uguale frustrazione, chi per un motivo chi per un altro. Immagino quanto gestire tutto debba essere difficile per te con un bimbo piccolo! Per questo voglio dirti che ammiro tantissimo la tua grinta, la tua tenacia,il tuo essere capace di dire "CE LA FARO'" anche nei momenti di stanchezza. Un grosso in bocca al lupo per il tuo esame!!!

    Antonella

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì