giovedì 19 luglio 2012

un pezzo di storia


65 anni di matrimonio…
e dopo un mese dalla morte di lei, anche mio nonno l’ha seguita…aveva 97 anni e non poteva vivere senza lei… lei glielo aveva detto per telefono dall’ospedale prima di morire: “ci vediamo nell’aldilà…vieni?”
e dopo che è morta, mio nonno anche se non lo sapeva, stava sempre peggio e ogni tanto svalvolava e ha detto che una notte lei lo ha chiamato…

così se ne è andato un pezzo di storia.. un uomo vecchio vecchio… magro magro… tante rughe.. tante storie da raccontare… in testa fino all’ultimo minuto e col cuore forte che ha retto tante cose brutte… contadino tutta la vita, grande lavoratore… ha vissuto la guerra e la fame, è stato anche deportato in un campo di lavoro..e quando lo presero era in canotta e scalzo e chiese se poteva prendere la giacca, lo presero a botte…
Io passavo tanto tempo con questi nonni, ci sono cresciuta, abitavano accanto a casa mia.. mio nonno parlava poco ma mi raccontava sempre della Germania e delle sue avventure… di quando qualcuno gli disse che stavano per bombardare il campo e che quindi dovevano andarsi a rifugiare e così si salvò… e di come è tornato a casa, un pò a piedi, un pò in treno..
Non ci sono più… tutti e due… insieme… mia nonna quando le dissi che mi sposavo mi disse che voleva che io andassi a stare a casa loro quando non ci sarebbero stati più… ma questa casa andrà a mio zio, che l’affitterà… sono così dispiaciuta… ora inizieranno tutti i problemi…l’eredità.. e se davvero ci verranno degli estranei in casa loro.. mi viene da piangere al solo pensiero.. quella è casa dei miei nonni… non ci devono andare degli estranei! Ci sono tutti i loro mobili antichi, le loro cose, il forno, il tavolo per fare il pane di mia nonna..il caminetto amico inseparabile dei lunghi inverni.. io non ce la faccio…
Avevano una certa età quindi è normale che non ci siano più..però mi dispiace così tanto… ero abituata a vederli ogni giorno…andavo a trovarli con Dede che gli correva per casa e nonna gli dava sempre il chicco (biscotto) e io non volevo.. giocavano sempre a carte.. ogni tanto bisticciavano… tutti i pomeriggi dicevano il rosario.. e poi si preoccupavano per me, per i miei studi..nonna ci teneva tanto alla mia laurea.. oggi ci sarà il funerale..nonno non è all’obitorio, è li in casa sua, solo che invece del suo letto c’è la bara.. ma così è meglio..l’obitorio è un posto così brutto, freddo e tetro.. invece ieri siamo stati tutto il giorno in casa sua o fuori davanti casa coi bimbi che giocavano gridavano e saltavano..loro sono troppo piccoli, mica lo sanno..anche se mia nipote di 4 anni chiede sempre dov’è nonna, mia sorella ancora non le ha detto nulla perchè non sa come dirglielo… ( a proposito come lo direste voi?)
E niente… ora che l’ho scritto sto meglio.. spero solo che da questo momento fino a che saranno finite le successioni vada tutto bene e sia tutto tranquillo e in serenità…

7 commenti:

  1. dobbiamo raccontare ai nostri figli di loro, delle loro storie, di vita e d'amore, perchè sopravvivano sempre. Ti sono vicina, so che fa male, anche se giusto così.

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace tanto, è la vita purtroppo. Di loro ti rimarranno le immagini, i profumi e i racconti di una vita. Non perderli, ti saranno sempre accanto.

    Laura

    RispondiElimina
  3. Credo che sia giusto ricordare le cose belle che facevate insieme e pensare a loro come a due Angeli Custodi che saranno sempre al vostro fianco.
    ...ho perso il papà quando ancora Cestino non c'era ma di lui gli parlo sempre e se gli chiedono dei nonni lui lo nomina come se fosse presente...mi fa commuovere ogni volta.
    Ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  4. diteglielo ai bimbi..ditegli che stanno facendo un viaggio insieme, che sono andati tanto lontano ma non lasciateli nel dubbio! ti abbraccio anche se non ti conosco, perchè un abbraccio è il modo più presente e al tempo stesso rispetto che conosco per condividere un po' di dolore...

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace tanto e ti abbraccio.
    Nonsolomamma ha scritto un post su come su figlio più piccolo ha saputo della perdita del nonno.
    E' carino e commovente.

    Ti abbraccio ancora!

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì