lunedì 1 ottobre 2012

Consigli per future spose e conviventi!

A un certo punto della nostra vita incontriamo qualcuno, qualcuno di speciale, qualcuno che ci rende felici, qualcuno che amiamo.. o magari per alcune solo qualcuno con tanti soldi!
E decidiamo dopo un certo periodo di tempo (variabile da 0 a 15 anni circa) di andare a convivere o addirittura di sposarci..
Questa scelta può essere frutto di una lunga e studiata decisione oppure un’idea improvvisata una domenica mattina sotto le lenzuola abbracciati e nudi..
Fatto sta che la decisione è presa. Non si torna indietro. Anche se qualcuno ci ripensa il giorno prima dell’evento o tornati dalla luna di miele…
Allora quali sono i consigli che dareste a una vostra amica che sta per compiere questo passo? Ho pensato di raccoglierli qui dopo essere stata ad un addio al nubilato: ero l’unica sposata, e le amiche della sposa le avevano regalato un libro con le istruzioni per matrimonio perfetto o qualcosa del genere.. così mi sono sentita di darle qualche consiglio veloce e poi ho pensato: facciamoci un post!

Partiamo dal presupposto che nessun matrimonio (o convivenza) è perfetto! Anzi è probabile che litigherete più ora che vivrete insieme che prima quando ognuno stava per i fatti suoi… perchè ora le cose cambiano: ora bisogna sopportarsi a vicenda e adeguare le proprie abitudini..
immagine presa dal web
So che tutte voi vorreste un compagno così:
immagine presa dal web
Ora non esageriamo, ma andrebbe bene anche così:
immagine presa dal web
La verità è che però vi ritroverete molto probabilmente con uno così:

immagine presa dal web
Ok, forse ho esagerato…magari vi toccherà così:

immagine presa dal web (adoro questo telefilm, la vita secondo Jim)
Insomma non lo potrete sapere finchè non ci vivrete insieme… perchè quando si va a vivere insieme cambia tutto…e ci si conosce veramente.. nel profondo.. i piccoli dettagli quotidiani, le abitudini..
Quindi bisogna prepararsi fin da subito…
Ecco qui i CONSIGLI che ho raccolto dalle altre blogger e dalle mie lettrici per tutte le future spose e conviventi:

Non aspettarsi favole.


Leggersi il libro cinquanta sbavature di gigio di rossella calbro'

E organizzare aperitivi con le amiche che sono sempre terapeutici


(Norma Jane di The yummymom)

 

Alle donne che intendono sposarsi consiglio di provare a convivere prima.. alle donne che stanno per andare a convivere consiglio di armarsi di comprensione e flessibilità. La vita di coppia nella stessa casa crea delle dinamiche alle quali nessuna di noi è preparata! Siate pronte a tutto (anche a vederlo lavare i piatti) ;) 

(Sheireen)

 

Abituare subito il compagno a fare qualcosa in casa, in base a quante ore lavora chiaramente.. almeno che vi aiuti a sparecchiare e che metta i bambini a letto la sera! Giusto per fargli capire che non siete la sua schiava..

(anonima)

 

Prendersi del tempo per la coppia ogni tanto.. Parlare e chiarire sempre le incomprensioni.. Ascoltarsi.. Non dare niente per scontato..

(io, Mamma Cì )

 

La prima cosa che mi viene in mente è senza dubbio di rendere sempre vivo il rapporto, nel senso di sorprendersi sempre anche con una cenetta tutta a tema cuori ad esempio. Piccoli gesti che non facciano mai entrare

nella routine.

Consiglio anche di non mancare MAI di rispetto a colui/colei che hai voluto al tuo fianco fermandosi a pensare un secondo a queste parole: "Ma vorrei fosse fatto a me?". 

Non prendersela x la tavoletta del water alzata che tanto è inutile, gli uomini non ci arrivano proprio! Quindi sospirare e riabbassarla per la milionesima volta.

All'inizio può essere normale che dia fastidio anche il rumore del masticare e un qualsiasi movimento fuori dalle nostre abitudini quotidiane ma poi passa. E' la prima fase del nuovo modo di vivere, non più soli ma in due.

Consiglio comunque tanta pazienza a prescindere e chiudere gli occhi sulle cavolate come fanno gli altri con noi insomma. Deve essere un completarsi a vicenda e andarsi in contro per stare bene e durare. Niente di più e niente di meno.

(Una mamma Snob)

 

Io prima di tutto consiglierei sempre di "provare" il futuro sposo prima e quindi sono assolutamente per la convivenza prima del matrimonio!

Non si sa mai...!!!

Consiglierei di non dare mai per nessuna ragione le chiavi alla futura suocera, a costo di rimanere una notte fuori se per caso le perdi ma ho un'amica che ogni tanto se la ritrova in cucina (senza preavviso) quando torna dal lavoro!

Consiglierei di stilare una lista di regole per la buona convivenza, almeno per non farla finire subito! Ognuno può scrivere 5 cose che l'altro deve/ non deve fare assolutamente (ad esempio abbassare la tavoletta del water è una cosa fondamentale affinchè la coppia sopravviva!). Si appende la lista sul frigo e si impara a memoria! Regola maestra sulla lista: non si può litigare sulla lista, la lista è legge. Verba volant, scripta manent!

Poi consiglierei un acquisto su groupon di 20 cerette, così le pianifichi subito e non rischi di dover andare a letto in versione peluche, almeno i primi tempi!

(verdeacqua)

 

Organizzare tutto al meglio, organizzare gli spazi, organizzare le regole di menage familiare, organizzare la routine che vi aspetterà, ma credo che ciò non sia di molto aiuto. Gli aspetti pratici, le questioni che si presenteranno, troveranno comunque la loro naturale soluzione . Quando arriverà il momento, verrà da se, organizzare la casa e soprattutto organizzare la nuova vita. L'unica cosa che mi sento di consigliare, o per lo meno di suggerire, è di fare tutto ciò a CUOR LEGGERO, che non vuol dire superficialmente, ma con animo positivo. Senza guardare, o per lo meno, senza soffermarsi troppo, sulle eventuali difficoltà, sulle incompatibilità di convivenza. Vivere tutto come l'inizio magico di una nuova vita. Coglierne gli aspetti positivi, che sono la maggior parte, ed imparare a valutare le cose più semplici e banali, come cenare insieme davanti alla tv dopo una giornata di lavoro, o come decidere i colori per ridipingere il salotto, oppure andare insieme per mercatini alla ricerca di quel mobiletto che starebbe proprio bene nell'ingresso di casa. In altre parole, pensare che andrà tutto bene, che non sarà facile a volte, ma che di sicuro sarà un successo

(Maria Elena)

 

Andare da IKEA e poi prenotare un corso di economia domestica per uomini che non devono chiedere mai.

(Bismama)

 

Credo che ognuno di noi abbia la ricetta giusta per stare con il suo partner, insomma se avete preso la decisione di dividere tutto ma proprio tutto, grandi linee saprete ciò che desiderate e così anche lui ( o perlomeno si spera) :))))

Io e Big siamo due persone molto indipendenti e come tali abbiamo bisogno dei nostri spazi: infatti questo è stato lo scoglio più duro, ma con un pò di pratica e soprattutto tanto amore, comprensione e dialogo, abbiamo raggiunto un discreto equilibrio!

Siate voi stessi, non plasmate la vostra vita in funzione dell'altro, ma venitevi incontro, parlate (tanto)...se c'è qualcosa che non vi va, anche banale ditelo, convivere e condividere (si spera per sempre con il tuo Lui) è una delle prove più difficili che si possa affrontare.

(quellocheunadonnadice)

 

Prendersi degli spazi (temporali) per se stessi, coltivare hobbie, continuare ad avere le proprie amicizie senza allontanarsi.

(S.)

 

Organizzarsi nei lavori domestici..gli uomini di oggi non vanno serviti come una volta, perchè oggi anche la donna lavora ed è stanca..

(Ceci)

 

1) non lasciare mai le chiavi di casa/ e o della macchina ai cosidetti amici prima della cerimonia e/o del viaggio di nozze, per evitare di ritornare e trovare migliaia di bicchieri pieni d'acqua sul pavimento, o galline fuori dalla porta.2)armarsi di pazienza con i parenti per quanto riguarda la preparazione del matrimonio, chiunque anche la persona più insospettabile avrà qualcosa da dire!3) mettere subito in chiaro con genitori/ suoceri che la Domenica è Sacra, piuttosto è il giorno sacro della S.Messa e della meditazione, del Fioretto, della Dieta, quindi NON si va a pranzo di fisso....

(mamme & mogli sclerate)

 

Non dare mai le chiavi di casa tua a tua suocera (e secondo com’è anche a tua mamma), te le potresti trovare in casa senza preavviso a qualsiasi ora anche mentre non ci sei!

(una disperata…)

 

Fagli capire che tu non sei come sua mamma, che quindi si dovrà abituare a come cucini e come stiri, e che se non sei perfetta come sua madre si arrangi e si faccia le cose da solo!!!

(moglie di un mammone)

 

c'e' poco da consigliare! io son dell’idea che il massimo sarebbe vivere in due posti separati e incontrarsi ogni tanto, si starebbe molto ma molto meglio e la coppia sarebbe piu longeva..ma non e' fattibile mi rendo conto, pura utopia.

(P.)

 

Credo che il momento perfetto e ideale non esista per niente... credo che soltanto noi possiamo scegliere quale sia il momento giusto o per andare a convivere o per sposarsi. Il mio momento ideale ha coinciso con la fine dell'università e di qualche viaggio alla scoperta del mondo. Ma soprattutto è avvenuto quando ho capito che iMrPhoto poteva essere il mio compagno per una vita insieme... che si tutta la vita non lo so e non mi interessa ma sicuramente ad oggi è l\'uomo della mia vita... e ci stiamo costruendo la nostra tra fatiche, successi e pit stop ma ce la stiamo facendo.

Quindi vi dico solo che per partire basta solo trovare un buon punto di partenza... il resto viene da sè...

(Mamma con l’ipad)



Mai farsi vedere con i pantaloni della tuta extralarge che usavi a casa di tua mamma

(baby a bordo)

Grazie a tutte per aver partecipato! Chi volesse aggiungere i suoi consigli perchè non l’ha fatto prima si attacca!
No scherzo. Commentate qui sotto e resteranno qui per sempre!
Ah, e in bocca al lupo!

13 commenti:

  1. Io non sono sposata.
    Farò tesoro dei consigli.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo post! io insisto molto sulla divisione delle faccende domestiche. Sembra impossibile, ma all'alba del 2012 sento ancora tante, troppe donne lamentarsi che il peso delle faccende sia tutto sulle loro spalle, per non parlare di quando arrivano i figli... e si parla di donne che lavorano 40 ore alla settimana come i consorti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se tutti e 2 lavorano io sono per prendere 1 donna delle pulizie almeno 1 volta a settimana! ;)

      Elimina
    2. Fare antrambi i lavori domestici se entrambi lavorano mi sembra a dir poco scontato!!!!!

      Elimina
  3. Io e mio marito abbiamo scoperto lati l'uno dell'altra che da fidanzatini non si sapevano... questo non è sempre negativo. Comunque a volte si discute ma il più delle volte è un piacere stare insieme, raccontarsi la giornata e godersi la famiglia (con o senza figli). Il matrimonio per me ha completato il nostro vivere insieme e ora il pupo ancora di più!

    RispondiElimina
  4. Le altre hanno dato dei consigli molto più utili del mio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ognuna poteva scrivere quello che voleva..quello che avrebbe detto a un'amica! ;) lo scopo comunque era avere un post divertente! ;)

      Elimina
  5. io credo che siano tutti ottimi consigli, ne aggiungo un'altro: parlare, parlare, parlare...la maggior parte dei "problemi" nasce dalla cattiva comunicazione e soprattutto dalle cose non dette, date per scontate o peggio ancora che uno pensa he l'altro dovrebbe pensare da se...con gli uomini è una partita persa..
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si hai ragione, parlare è la cosa fondamentale! io punto tanto su questo... ;)

      Elimina
  6. altro che persa !! io gli parlo e lui mi dice perché ?? cosa ?? che c'e ???? meno male che mio figlio mi capisce meglio,anzi mi ascolta !!

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì