venerdì 9 novembre 2012

sono calma e serenità…mm..

Ieri sera sono stata con mia sorella a provare una lezione del corso di Yoga…

Premessa: io non arrivo nemmeno a toccarmi la punta dei piedi, sono l’antielasticità fatta persona e mi stanco subito.. però mi hanno sempre affascinato e incuriosito queste tecniche orientali di rilassamento, di studio dei punti forza, del piacere, ecc… tanto che anni fa mi sono letta per caso un libro sul tantra e mi è piaciuto tantissimo..

Arriviamo ore 21.00 in palestra, una palestra comunale, vecchia.. troviamo pieno di gente a questa lezione, e ancora più pieno a quella dell’ora prima.. che va di moda? o siccome era free, tanti sono venuti a provare per curiosità?

Io ci sono andata perchè me l’ha detto mia sorella…che lei è molto più sportiva di me… ci sono andata per curiosità..

Entriamo nella sala che sarebbe quella dove ci fanno il corso le bambine di ginnastica, barre alle pareti, specchi, pavimento blu, e freddo, tanto freddo.. vabbè che sull'Himalaya non c’è il riscaldamento e che quando sei concentrato non senti niente, ma se va avanti così con le temperature che scendono a ogni h’om uscirà il fumo dalla bocca! (dicono che dalla prossima volta ci sarà il riscaldamento..)

In terra vedo una fila di tappetini usati (io avevo portato il mio) e poi vedo lui:foto(2)

alto, magro, barbetta, capelli lunghi legati, riccioli, rigorosamente bianchi, maglia bianca, pantaloni bianchi, calzini bianchi, felpa bianca, un viso sereno e rilassato, la pace dei sensi fatta persona… mette benessere guardarlo, lui, il maestro di yoga!

Ci sistemiamo tutti sui nostri tappetini e mi guardo un pò intorno: il tipo più strano era sulla cinquantina credo, con una tuta intera verde con la cernira, si tipo i pigiamoni dei bambini, e i calzini di spugna verde, forse un ex militare o cacciatore? sicuramente un tipo strano e dalla faccia inquietante.. ce n’era un altro con qualche piercing vestito di nero e il portafoglio con la catena in tasca, che non si è tolto durante la lezione.. poi c’era quello venuto con la moglie, camicia e maglione sopra, pantaloni della tuta sotto, lei tutta truccata.. poi c’era un ragazzino che sembrava appena uscito da glee.. e poi tante donne un pò di tutte le età, ma non troppo giovani..

Sdraiati sulla schiena, occhi chiusi, comincia il primo rilassamento.. inspira espira con le narici.. piano.. rilassa tutto il corpo… quando inspiri entra energia buona quando espiri butti via ansia e stress.. quando inspiri pensa al colore oro, quando espriri pensa al colore grigio… fin qui tutto bene… i piedi sono rlilassati, le gambe, ecc fino alla testa.. ora conta ogni respiro da 27 all’indietro… ecco ora siamo pronti per il primo “asana”.. che sarà?

Ogni volta che inspiri tiri su una gamba dritta e quando espiri la tiri giù… ecco che saltano fuori i miei primi acciacchi e sento cigolare la mia schiena per portare su una gamba e poi l’altra… quando ci dice di portarle tutte e due soffro, non stanno neanche dritte ma ce la faccio a tirarle su… bene ora allunghiamoci e poi a sedere massaggiamo tutti i muscoli… e siamo pronti per il secondo “asana" della candela”:

(immagine presa dal web)

questo mi riesce bene, strano, non so se ero così dritta ma ce l’ho fatta a farlo…

 

 

 

Dopo allungamento, massaggio ai muscoli… e poi in piedi.. allunghiamoci e tocchiamo la punta dei piedi, o le caviglie, o le ginocchia… ecco secondo voi io dove sono arrivata? sotto il ginocchio… che vergogna.. mia sorella invece toccava l pavimento tranquilla…

vabbè poi che abbiamo fatto? ah si un pò di allungamento per la schiena:

non così perfetto ovviamente… penso che per arrivare a questi livelli ci vogliano ore ed ore di lezione…

poi abbiamo fatto un altro rilassamento..questa volta sdraiati a pancia in giù, fronte appoggiata in terra, adesso inspirate e concentratevi sulle vostre narici… ecco a questo punto sento che a quello davanti gli puzzano i piedi incredibilmente e rilassarmi concentrandomi sul respiro non è per niente facile… che schifo ma non si immaginava che ci saremmo tolti le scarpe? poteva anche lavarsi i piedi! blè!

Poi in piedi occhi chiusi dovevamo immaginare che i nostri piedi mettessero le radici nel suolo…e noi fossimo alberi… ecco quindi l’asana dell’albero:

anche questo mi è riuscito bene e non sono caduta… anche se dopo vari minuti iniziavo a cedere poi per fortuna è finito…

 

 

 

 

E poi di nuovo rilassamento… e mentre eravamo tutti rilassati dovevamo ripetere mentalmente “io sono pace e serenità…”

e poi è finito il corso..

E’ stato interessante provarlo… anche se ho sofferto il freddo e per il puzzo di piedi… un motivo per cui non mi piacciono le palestre è che non sopporto sentire il puzzo di sudore, figuriamoci di piedi!

Ora devo decidermi se farlo o no… non so se sono proprio portata… so che la faccia del maestro mi ha colpita, sembrava così sereno e in pace con tutto e tutti.. Lo vorrei a casa, nell’armadio, così quando c’è un momento di stress lo tiro fuori e lui mi dice a occhi chiusi “sono calma e serenità” e tutto passa… : )

Qualcuna di voi fa yoga?

6 commenti:

  1. Ciao! Sono Daniela ti seguo su instagram!
    Devo dire che concordo pienamente con te sul fatto che le palestre non mi piacciono per l'odore di sudore (e i capelli reduci dai phon per terra negli spogliatoi..) Immagino che possa essere rilassante e divertente yoga ma il mio modesto parere è che se devo frequentare tali posti preferisco farlo per sudare soffrire e dimagrire (!!)
    Ciao!
    Lorentim

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il tuo parere Daniela! :) non ho ancora deciso.. ma magari lo sceglierò anche per stare un'ora a settimana con mia sorella da sole... magari ci divertiamo insieme e la cosa credo che ci farebbe bene... :)

      Elimina
  2. Il maestro di yoga da tenere sul comodino per trovare la serenità non è male...
    Per me il problema è sempre stata la costanza, però in corso di yoga vorrei farlo anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche il mio problema è sempre stata la costanza.. vado in piscina delle volte 2volte a settimana però poi passano 2 mesi che non ci vado.. :)

      Elimina
  3. Ciao! Anche io avevo provato un corso Yoga molti anni fa e non mi era dispiaciuto, principalmente per il benessere mentale (anche se mai raggiunto al 100% perchè mentalmente sono sempre in "movimento"!)
    Adesso, che sto seguendo il corso preparto, eseguiamo delle tecniche di rilassamento (difficilissimo col piccolo in pancia che scalcia dispettoso!). Hai fatto bene a provare, prova a stilare una lista di pro e contro del corso e poi decidi ;) Facci sapere! :)

    RispondiElimina
  4. Ciao sono Catia del blog "A scuola con Matilde".
    Io pratico yoga da quindici anni e da tre lo insegno.
    Mi è piaciuto tantissimo il tuo post!
    Io amo molto questa disciplina perchè rispetta i limiti di ciascuno e ci insegna ad accettarli. Nonostante io insegni frequento una palestra perchè pur essendo una disciplina individuale è bello, almeno per me praticare in gruppo.
    Concordo sul fatto che potrebbe essere un bel momento da passare con tua sorella, un momento tutto vostro.

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì