venerdì 7 dicembre 2012

Perchè ancora sono qui:

è già qualche giorno che non bloggo… bene vuol dire che ero impegnata a studiare… o non avevo nulla di cui lamentarmi, o da raccontarvi di nuovo o su cui riflettere… (a parte che vorrei scrivere un post su tutto quello che dice Dede che mi fa troppo ridere, mi dovrei segnare le cose sennò le dimentico)

Oggi invece mi sento di spiegarVI, o forse spiegarMI (..), come mai è un anno che sono dietro a questo esame e ancora non l’ho dato..

No perchè così a primo impatto sembro una sfigata che è da un anno che non dà esami e non ha ancora dato il suo ultimo esame… e uno che passa da qui per la prima volta (e non sa cosa vuol dire studiare ingegneria e fare l’esame che mi manca), o semplicemente qualsiasi persona che mi conosce (vedi nota nella parentesi precedente), penserà che sono una buona a nulla, che sto a perdere tempo, che sto su facebook a cazzeggiare leggere i fatti degli altri o che me la spasso a far la mantenuta…

Ecco io sento proprio il bisogno di spiegarvi che non è così.

Ci sono un sacco di post in cui dico quanto vorrei aver già dato questo esame e quanto mi rode la cosa… ma non ho mai scritto per bene cosa ho fatto finora?

Questo esame è tec delle costruz (abbrevio sennò qualche malcapitato studente come me capita in questa pagina), ed è il signor esame. Chiaramente se io fossi un genio mi sarei laureata nel dicembre 2009 (ovvero quando ero incinta) come il primo del mio corso che è stato veramente bravissimo e sempre in pari. A dicembre 2009 mi mancavano 4 esami.. quindi rispetto a lui non è che poi ero indietrissimo, mi andava parecchio bene il punto in cui ero… insomma da allora ho dato questi 3 esami per fortuna, di cui uno mi è costata tanta fatica e 3 appelli..circa.. da un anno a questa parte sto preparando quest’ultimo e ancora non ho finito perchè:

- devo fare 2 progetti

- devo prepararmi per lo scritto

- devo prepararmi per l’orale

Preso il primo progetto e il libro del prof tutta convinta mi sono messa a studiare: panico, non ci capivo niente in questo libro perchè ovviamente mi ero dimenticata la roba di un altro esame che avevo dato a gennaio 2007… e perchè non è spiegato benissimo, omette troppe cose… riprendo il vecchio esame e cerco di fare un ripasso.. panico perchè la cosa si fa lunga… decido di iniziare comunque il progetto e mi metto a imparare un software da sola.. inizio a fare il progetto e trovo i primi inceppi con questo software.. non trovo nessuno disposto ad aiutarmi..il mio compagno di studi e amico dell’università intanto si laurea e comincia a lavorare.. non ha più tempo per aiutarmi.. e lo sento sempre meno spesso.. gli altri miei amici si sono già laureati pochi mesi prima.. sono rimasta sola.. mi rimetto a studiare perchè decido di studiare bene prima di continuare il progetto ma mi inceppo in un circolo vizioso <oddio non ci capisco nulla, mamma mia quanta roba, da dove comincio, da sola non ce la faccio, che palle, se l’avessi fatto prima era meglio>, nelle vacanze di natale mi do il colpo di grazia non studiando nulla, a gennaio blocco totale dalla nausea del vedere questa roba… apro il mio blog.. mi decido e riparto, prendo tutta la robina, mi faccio coraggio e porto avanti il progetto piano piano.. da sola.. arrivo a giugno e il primo progetto ha preso forma, inizio a disegnare al computer.. passo l’estate in cui trovo molto difficile studiare ma qualcosa faccio, ogni tanto vado al mare.. qualche giorno mi sono trovata a dover affrontare prima mia madre, poi il marito che mi facevano il cazziatone perchè non davo l’esame, incompresa… un pò depressa per l’incomprensione totale.. le mie fan del blog mi sostengono e credono in me.. io vado avanti per la mia strada… a settembre riprendo il progetto e vado anche a informarmi per la tesi ma il prof mi dice di aspettare e dare questo esame prima… vado a vedere l’appello di settembre e il prof come novità mette un super scritto che boccia tutti e in 3 appelli ho visto passare solo 3 o 4 persone.. la tensione aumenta.. trovo un vecchio amico che deve dare il mio solito esame e mi dice che se voglio mi dà qualche dritta per fare il 2° progetto senza perdere troppo tempo, accetto… (sia santificato).. mi dà una mano e mi spiega cosa devo fare..e mi consiglia altri libri su cui studiare.. comincio il 2 progetto e lo porto avanti e intanto finisco il primo progetto.. e siamo qua a dicembre.. Con il primo progetto che sarebbe finito ma devo fare delle correzioni di errori che ha visto il mio amico e l’assistente no.. e devo finire il secondo progetto.. prossimi appelli a gennaio.. impossibile pensare che io lo dia.. però se riesco a consegnare i progetti magari l’ultimo appello lo potrei provare anche se sarebbe come spararsi sui piedi…

E quindi spero di essere chiara, perchè so che chi non conosce questo esame e non sa cosa voglia dire studiarlo non può capirmi.

Metteteci anche che ho un figlio e un marito..e una casa.. metteteci che io sono una che pensa tanto, troppo… che se per caso un giorno ho bisticciato allora poi la mia testa è altrove… metteteci che nell’ultimo anno ho visto miei cari con brutte malattie, ho visto andarsene i miei nonni, ho visto le difficoltà di un’eredità,  e soprattutto non ho più visto mio zio (con moglie e 2 cuginette) dall’ultimo funerale.. e probabilmente non li vedrò mai più se non per sbaglio al supermercato.. e poi vabbè un sacco di altre cose che non sto a raccontarvi…

Ah e come ho già detto diverse volte la pressione che ho addosso… per fortuna marito e mamma hanno calato e hanno capito… e ora mi sostengono.. ma gli altri? Ho scritto questo post perchè oggi mia sorella mi ha richiesto dell’esame e ho cercato di spiegarle così come ho fatto adesso qui con voi, spero che abbia capito… anche se non credo, perchè mi ha detto “paga qualcuno no?” sì, come se fosse facile… e anche se si potesse fare non lo farei mai.. questo è esame conta più di tutti gli altri, e lo devo sapere, BENE. Infatti mi pento di averlo lasciato per ultimo.. ma non serve a nulla piangersi addosso…

E quindi niente, che dite, è comprensibile quello che ho scritto? si capisce perchè sono ancora qui?

Credetemi, non sono andata in giro a divertirmi, magari, forse era meglio se lo facevo.. ho perso tante ore sì, ma a tormentarmi sui libri…

Lo so, un’altra persona migliore di me non avrebbe perso tutto questo tempo.. ma a me è andata così.. però come dicevo a mia sorella, io non sono qui perchè non voglio finire e mi sto grattando.. io sto lavorando, vado piano, ma sono sempre più vicina alla meta.. e ce la farò.. prima dei 18 anni di Dede! ; ) no dai, si spera molto presto.. comunque a fine gennaio inizio la tesi.. così appena passo mi laureo.

IMG_2136

14 commenti:

  1. Sinceramente non c'ho capito molto, ma una cosa l'ho capita...ci tieni a fare questo esame e a laurearti e quindi ce la farai, coi tuoi tempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero non hai capito?? O noool! Missione fallita :( comuqnue si ci tengo.. :)

      Elimina
  2. Hai ragione...chi non sa com'è l'esame e chi non sa com'è studiare e nel frattempo fare la mamma, la moglie, la casalinga,... non può capire!
    Io, mi ero già presentata su fb, e per la prima volta ti scrivo qui, sono mamma di una bimba di quasi un anno e mi mancano 5 esami per la magistrale, 7 da quando ho partorito. Quindi in quest'anno ho fatto 1 esame facile e 1 impossibile, ma ero messa un po' meglio di te xchè lo avevo già preparato e provato 2 volte da incinta, senza passarlo, ma questo è l'esame che blocca tutti, quindi tutto sommato alla fine sono stata anche brava! Ora me ne mancano 5, di cui 2 impossibili, uno al livello di quello scritto sopra, e l'altro ancora peggio! Ora sto preparando gli altri 3, sperando di farli entro gennaio...e poi pensavo di lasciare gli altri 2 per ultimi...si lo so è una grossissima cazzata: dopo aver letto il tuo post sono pienamente convinta di questo! Ma va bene noi ci proviamo. Forza e coraggio che ce la faremo! Prima o poi ci laureeremo anche noi! In bocca al lupo per tutto! (A me gli esami toccano settimana prossima, e ahimè dovrò partire il giorno del suo compleanno...speriamo che ne valga la pena! Incrociamo le dita!) Ps. Scusa il poema ma sono esaurita dallo studio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao chiara di scienze statistiche! ecco si tu puoi capirmi... :) ohiohi meno male non devo dare statistica che la odio.. :) dai dai ce la faremo! scrivimi pure quando vuoi anche poemi che a me fa tanto piacere leggere i commenti! ;)
      prossima settimana??? in bocca al lupo allora!
      fammi sapere..
      a presto..

      Elimina
  3. mi aggiungo alla lista mamme in balia di esami tosti, io ho tra le mani neuropsichiatria infantile e psicologia dello sviluppo, rincorrendo la laurea in psicologia. ops proprio tra le mani ancora no, sto temporeggiando dopo l'arrivo del secondo genito.
    forza bimbe, forzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, ce la faremo anche noi... io mi laureerò con la prima figlia che ora ha due anni ma va bè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. te ne hai anche 2 di bimbi! brava! io non ce l'ho fatta a fare il secondo...volevo aspettare la laurea...

      Elimina
  4. Carissima hai fatto bene a scrivere questo post. Immaginavo a priori che il tuo percorso di studio fosse tosto e adesso ne ho le prove. Ognuno di noi vive l'università in modo diverso, con imprevisti bellissimi o terribili, tanti o pochi... Ma c'è una piccola cosa, che a volte resta nascosta, ma c'è: la determinazione. E sono sicura che tu ne hai da vendere! E in questo dovrei imparare da te! Sei il mio idolo, pensa già a tutti gli esami tosti che hai superato e che sei quasi alla fine! Un domani Dede sarà orgoglioso di te! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei sicura che io sia il tuo idolo?!?!?!?! forse hai sbagliato a scrivere... :)
      grazie..,
      baci

      Elimina
  5. Ciao Cì,il tuo resoconto sull'ultimo periodo all'università fa capire bene come mai questo ultimo esame ti pesa tanto...ho amici che hanno fatto ingegneria che hanno fatto parecchia fatica xké obiettivamente anche se si è più o meno portati è una facoltà ostica x definizione.Ma tu sei arrivata fino qui,oltretutto sostenendo esami quando eri già moglie e madre per cui sicuramente sei molto intelligente!vedrai che ce la farai!io x la cronaca dovrei dare l'ultimo esame tra 10 gg ma nn sn molto pronta,vedremo...e so bene cosa vuol dire avere la testa da un' altra parte,vedere la fine vicina e nn averla ancora in mano...però purtroppo più ci si agita e meno si studia!avevo aperto anch'io un blog nel 2010 che però avevo mollato,qualche gg fa dopo 2 anni ho scritto un post,se vuoi facci un salto x conoscermi un po'! Giulia (prima o poi prenderò dimestichezza con le impostazioni profilo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie giulia per essere passata di qua e in bocca al lupo per l'esame... passerò sicuramente a leggerti..

      Elimina
  6. So cosa vuol dire un esame grosso, importanti, di quelli che sono lo spauracchio fin dal momento dell'iscrizione. Alla mia facoltà era Diritto Privato, lo dovevi fare il primo anno ed era propedeutico a tutt gli altri, quindi finché non lo,passavi, rimanevi li è non potevi andare avanti. Con quel l'esame i prof decimavano le persone e quando l'ho passato al primo colpo con un misero 24, ho accettato manco avessi preso la lode.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in questi casi va bene anche un 17+1 calcio nel sedere! :) basta firmare il libretto! ;)

      Elimina
  7. Vai, vai vai. Non preoccuparti della gente che non capisce, io del periodo più difficile della mia vita ho smesso di parlare perché mi prendevo della stupida ed ero incompresa.... Salvo poi sentire gente che diceva: sai c sono passata anche io, ora capisco...!
    Noi siamo con te. È la tua vita e stai facendo del tuo meglio, non essere troppo dura!

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì