lunedì 7 gennaio 2013

Il ciuccio: come e quando toglierlo?

DSCN2001

DSCN1683

DSCN5469

IMG_0671

Come vedete dalle foto c’è un amore speciale tra Dede e il ciuccio.. il ciuccio i bambini lo amano perchè ricorda loro la suzione del seno materno… e dà loro un senso di sicurezza, immediata.. per questo io l’ho anche risoprannominato (ironisticamente parlando, lo scrivo prima che qualcuna mi offenda..) il tappo: in questi anni appena si agitava e attaccava a urlare glielo davo e lui subito si calmava, si chetava e ciucciava…e regnava la pace..

Gliel’ho insegnato io ad amare il ciuccio, non era parte di lui, è nato senza… e le prime volte lo sputava quell’oggetto strano di caucciù più grosso di mezza sua faccia.. ma io glielo riproponevo.. fino a che lo ha tenuto in bocca per addormentarsi… gliel’ho sempre dato poco però, solo per la nanna e per i momenti di crisi stanchezza fame.. ora che è più grandicello però il suo amore per il ciuccio è cresciuto..e durante queste vacanze lo ha usato tanto perchè ha avuto l’influenza.. ed è arrivato a un punto che lo vorrebbe sempre, anche quando è tranquillo e gioca…

Allora ho detto: no, calma… non può tenere il ciuccio tutto il giorno.. e allora ci siamo chiesti: quando è il momento migliore per togliere il ciuccio??? e soprattutto: COME?

Ho fatto un pò di ricerche su internet e, come già sapevo, va tolto tra i 2 e i 3 anni.. in un momento in cui il bimbo è tranquillo (quindi niente fratellini nuovi, niente novità asilo o qualche altra cosa..) e ha una vita regolare ed è sereno.. lo dovrebbe lasciare lui quando si sente sicuro di sè e non ha più bisogno del ciuccio.. ma io vorrei proprio vedere quanti bambini lasciano il ciuccio di propria iniziativa senza bisogno di raccontargli qualche storia.. magari a 3/4 anni quando ragionano un pò di più e si rendono conto da soli che gli altri bimbi non ce l’hanno più…

Volevamo quasi darlo alla befana..però ho pensato che forse era presto, o magari l’avrebbe presa male…  per toglierlo a me (a più di 3 anni) i miei l’hanno tirato nel wc e siccome mi faceva schifo non l’ho più ripreso… soluzione drastica ma efficace, non mi ricordo se ho sofferto. Toglierlo a lui di brutto però non mi sento pronta io.. più che altro non mi sento pronta a fare delle notti in bianco perchè lui non ha il suo ciuccio, ecco la verità.. io voglio dormire la notte..

Così ho iniziato a dirgli che la befana non voleva che lo tenesse tutto il giorno e che era meglio se lo nascondeva sennò glielo portava via… un pò l’ha nascosto ma poi lo rivoleva.. allora ieri e ieri l’altro sono stata più decisa e gli ho detto che il ciuccio si usa solo per dormire, e così è stato, l’ho nascosto e quando me lo chiedeva gli dicevo se voleva andare a nanna da solo, e dato che non ci voleva andare stava senza ciuccio, senza piangere… così per ora sono riuscita a limitarlo e darglielo solo per dormire… stamani è andato al nido e non so se le tate glielo avranno dato (mi auguro di no, anche se da questo punto di vista non sono molto d’aiuto, vedi il pannolino che ancora glielo fanno tenere per forza e non lo portano mai sul vasino se non è lui a chiederlo..)..

Quindi ecco il progetto è questo: darglielo solo per dormire e quindi farglielo dimenticare di giorno e poi piano piano abituarlo a dormire anche senza ciuccio… stanotte e ieri notte si è svegliato una volta urlando: “il ciucciooooooo!!! il ciucccioooo!” Lo aveva perso nel lettino ma appena gliel’ho messo si è addormentato da solo.. Che ne pensate?? Sbaglio??

Con questo post vorrei raccogliere i RACCONTI di VOI mamme che già ci siete passate: COME E QUANDO AVETE TOLTO IL CIUCCIO AI VOSTRI PICCOLI?? COSA AVETE RACCONTATO LORO??

Spero che rispondiate in tante così da avere una bella raccolta di consigli e storie utile per me e per tutte le mamme che dovranno passare da questa fase.. quindi mamme commentate qui sotto e raccontateci la vostra! E passate parola! Grazie!

49 commenti:

  1. non ti sono d'aiuto, in questo ho avuto fortuna con mya. per noi è andata così http://persempremamma.blogspot.it/2012/06/addio-o-arrivederci.html
    ed è stato addio.
    prima o poi sarà pronto :)

    RispondiElimina
  2. Io gliel'ho tolto a 3 anni. Mentre preparavamo le nostre cose per tornare a casa dopo una vacanza all'Elba gli ho detto di pensare lui ai suoi ciucci mentre io preparavo le altre cose. Ovviamente la mattina della partenza quando si è svegliato e li ha lasciati nel lettino li ho nascosti, lui non ci ha pensato e quando eravamo già sul traghetto gli ho chiesto dove fossero i suoi ciucci. Lui si è subito ricordato di non averli presi.... io gli ho detto "Amore ormai sono rimasti al mare.... ma tanto sei grande ormai non ti servono più!" e non me li ha più chiesti. Parlo al plurale perché ne aveva due... ne teneva uno in mano e uno in bocca! bySere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona idea.. E lui ha accettato subito la cosa? Non si è messo a piangere li per li??

      Elimina
  3. Io non oso pensare a quel momento... Mamma mia... Nn so se stai facendo bene o male ma ti capisco ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ci pensavo sempre con timore ma ora è arrivato il momento di studiare una strategia!!

      Elimina
  4. Cara, prepara solo un po' di pazienza...noi glielo abbiamo tolto a quasi tre anni dicendole che era una cosa da piccoli, ecc., e lì per lì ha capito, ma poi ha avuto 10 giorni di nervoso pazzesco...mi ricordava un po' me quando ho smesso di fumare! :D
    Però poi passa! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loso che ci vuole tanta pazienza..ma di giorno è fattibile.. Sono preoccupata perla notte!! A te come è andata??

      Elimina
    2. Solo un po' di tensione prima di addormentarsi, ma poi...con mille (anche tremila) favole è andata bene. Ecco, insomma, non proprio la prima sera...Ma ce la farete senza problemi, vedrai! Un abbraccio!

      Elimina
  5. Noi non glielo abbiamo mai dato il ciuccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora non ti poni nemmeno il problema! ;) anche la mia nipotina n°2 non ha mai preso il ciuccio...

      Elimina
  6. Alice aveva 2 anni .... eravamo al mare e sapeva che serviva solo per la nanna...non doveva portarlo sulla spiaggia...le avevo detto che coccobello rubava i ciucci ai bambini...un pomeriggio dopo la nanna lo volle portare sulla spiaggia ma come arrivò sotto l'ombrellone lo appoggiò sul lettino per andare a giocare ed io ...zacchete....ciuccio sparito! La sera a casa chiese del ciuccio ed io le risposi che non sapevo dove lo aveva lasciato...lei in un attimo si ricordò di coccobello....oggi ha 10 anni e al mare guarda ancora storto tutti i venditori di cocco!!! Però dopo un paio di giorni non ci pensava più!!! Bianca aveva due anni e mezzo ed un giorno mentre faceva pipì con il ciuccio in bocca .....il ciuccio cadde nel wc...e lo sciacquone fece il suo gioco aiutandomi a farlo sparire in un attimo!!! Anche per lei nervosismo da astinenza ciuccio durato max 48 ore .... oggi ho due "miniragazze" con due bellissimi sorrisi e tante storie da raccontare! In bocca al lupo...senza ciuccio!! Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissima la storia del coccobello! sicuramente da riustilizzare... forse forse dovevo darlo alla befana....

      Elimina
  7. io mi son fermata a Dede capellone.... che amore!

    RispondiElimina
  8. in casa nostra lo decide la Befana... sia a Bea che a Filippo lo ha tolto lei l'inverno dei 3 anni e tutti è filato liscio... nessun trauma... ci è andata bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ero quasi per darlo anche io alla befana...ma poi ho avuto paura che non si addormentasse senza ciuccio... :S .. ieri sera ho provato a metterlo nel letto senza ciuccio ma non ne voleva sapere di dormire..appena gliel'ho dato si è sdraiato e addormentato dopo poco...

      Elimina
  9. Questo è il dilemma che mi sto ponendo in questi giorni!
    Thor non è mai stato ciuccio-dipendente, però ultimamente lo chiede spesso...
    Al nido non glielo danno, li nemmeno lo chiede, ma a casa, complice la stanchezza, lo vorrebbe.
    L'educatrice mi ha consigliato di aspettare la fine della dentizione (e ormai siamo a -4...), io sinceramente vorrei iniziare già da ora a non darglielo se non per dormire...sarà troppo presto? Ha quasi 17 mesi...
    Grazie per la tua esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 17 mesi... mmm.. dipende da te.. se ancora mancano 4 denti magari se gli fanno male quando escono e il ciuccio lo aiuta lasciaglielo... cerca di darglielo poco e mai quando è tranquillo a giocare.. nessuno può dire se è presto, anche perchè ci sono bambini che non lo hanno mai preso! mi ricordo che quando Dede metteva i denti mordeva il ciuccio con rabbia per alleviare il dolore... ora per fortuna ce li ha tutti! ;)

      Elimina
  10. vorrei poterti aiutare ma in realtà il problema è che sono io mamma a non essere pronta per abbandonare il ciuccio!!! (http://ahsonounamamma.blogspot.it/2012/12/la-mamma-non-e-ancora-pronta.html)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho letto il tuo post... quindi che hai intenzione di fare?? lo lasci fino a quando non sarà lui a non volerlo più??

      Elimina
  11. Ogni figlio è diverso! La mia prima l'ha tenuto fin dopo i 3 anni (di giorno l'abbiamo tolto prima con la "scusa"che non capivamo quello che ci diceva. Piuttosto che star zitta lo toglieva). Quando alla riunione di insermento dell'asilo mi hanno detto che non lo permettevano, abbiamo parlato insieme (lei era già molto "grande" in questo senso) e abbiamo comprato al suo posto una Barbie (non per la bambola, ma per le scarpette, La Sartina ne era assolutamente innamorata). Col secondo, non aveva ancora due anni, un giorno andando a vedere le mucche nella stalla vicino a casa il ciuccio è caduto nel fosso. Lui gli ha fatto "ciao ciao" e non l'ha più voluto. Il terzo l'ha mollato durante una tonsillite con i fiocchi. Aveva circa due anni e mezzo e stava così male che dormiva solo in braccio a me, e del ciuccio non si è più ricordato. Della quarta non ho memoria, lo usava già poco di suo, in breve l'ha "passato" alla sorellina, smettendo di chiederlo. Con la quinta sono stati dolori: l'anno scorso ci ho provato senza successo, l'abbiamo tolto un pochino di giorno, ma ad ogni piccola crisi lo rivoleva. Poi a dicembre le ho suggerito di regalarlo a Santa Lucia, che qui porta i regali. Lei non ha detto niente, ma poi di sua iniziativa l'ha portato ad una festa per bambini, in cu si festeggiava appunto la Santa. Siamo tornati a casa senza ciuccio, e non l'abbiamo usato mai più!!
    Con il piccolino... semplicemente non lo sto usando. Ci ho provato ogni volta, ma in auto quando guido io l'ho sempre dovuto usare perché se piangono entro in crisi. L'Elfo invece per ora in macchina è bravo, e io faccio a meno del ciuccio. Speriamo che duri....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per i tuoi racconti! mi immaginavo che ne avresti avuti diversi.. ;) è proprio vero che ogni bimbo ha una storia a sè.. :) speriamo che anche Dede un giorno gli dica ciao ciao...ma dubito dato che l'unica volta che gli è caduto nel water si è messo a urlare come un pazzo e menomale avevo il ciuccio di riserva... :)

      Elimina
  12. non semplicemente non lo abbiamo mai usato!
    ciao

    RispondiElimina
  13. Il mio racconto è un po' lungo,quindi scrivo un post, facendo Blog Hop quindi, vai a leggerlo qui....
    http://sempremamma.blogspot.it/2013/01/quando-togliere-il-ciuccio-al-nostro.html

    RispondiElimina
  14. Magari aspetta che finisca il nido,io ho fatto così... Aveva 2anni e mezzo la mia bimba e...Qui era passata la fatina dei ciucci... Le ha portato un gioco per la piscina e si è portata via i ciucci... Poi TANTA pazienza di mamma e papà hanno sopperito all'astinenza del ciuccio! Il mio consiglio e' scegliere un momento dove noi genitori siamo tranquilli per aiutarli in questa fase...magari le vacanze estive???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per i consigli.... sicuramente entro l'estate devo togliergli sia ciuccio che pannolino... intanto glieli sto diminuendo piano piano... comunque col ciuccio ho visto già miglioramenti: di giorno quasi non lo chiede più.. ;) e col pannolino se lo metto sul vasino io la fa, se non lo metto se la fa addosso... :S anche se stanotte alle 4 mi ha svegliato urlando: "mi scappa la pipiiiiii"

      Elimina
    2. scusami, con il cell non sono riuscita a firmarmi. Ciao sono Rebecca ti seguo anche su Instangram!

      Elimina
  15. Io al Vitellino non l'ho dato, alla Belva invece l'ho pian piano eliminato e ora lo usa per la nanna, solo quando è a casa, quindi sul passeggino e in macchina si addormenta senza, ma è stata lei a farlo. Io vorrei toglierglielo quest'estate e spero che come tutti i salti che ha fatto sia lei a darmi una mano :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo sulla stessa barca allora... anche Dede ora praticamente lo usa solo per la nanna ;) dai ce la faremo! ;)

      Elimina
  16. Mah io non c ho ancora pensato, lo usa solo per dormire con la sua popa e la mattina gli dico "mettiamo a nanna il ciucio e la popa" e lui me li da. ci penseró per i 2emmezzo e speriamo che l astinenza non dia troppi problemi la notte! in bocca al lupo x dede;)

    RispondiElimina
  17. tranquilla prima o poi smettono da soli ;) per ora hai fatto bene a diminuirlo di giorno ma se va in crisi e te lo chiede non farti problemi a darglielo e soprattutto niente sparizioni improvvise (o come hanno fatto i tuoi con te) questo sarebbe proprio meglio evitarlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si in effetti non mi piace levarglielo di brutto... deve essere lui consapevole che può vivere senza ciuccio! ;)

      Elimina
  18. Noi ci stiamo lavorando... Questa estate la pupa, a tre anni, ha fatto un sonnellino pomeridiano e una notte senza ciuccio, e poi però la volta dopo ha iniziato a strillare come una disperata... L'ho lasciata piangere mezz'ora, poi ho ceduto.
    A settembre, prima della scuola d'infanzia, stessa storia: prima li abbiamo messi tutti in una scatola per darli "alla fratellina", poi ho fatto un sonno tranquillo, e la sera dopo invece la disperazione...

    Ora ha quasi tre anni e mezzo e sembra sempre più caparbia, se le dico che è ora di toglierlo, che gli altri bimbi non ce l'hanno, che le vengono i denti storti (è grande, capisce tutto) dice che non se la sente.

    Mettici anche che abbiamo avuto un lungo periodo di risvegli frequenti, che ogni tanto ritornano (la scorsa settimana si è svegliata 4 volte, ma è una rarità; pero ogni tanto uno o due risvegli me li cucco ancora) e capisci la mia titubanza. Non riesco a decidere né di aspettare che faccia da sola, né di lasciarla piangere finché non se ne fa una ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è dura lo so... ci vuole tanta ma tanta pazienza! e qualche trucco magico ;)

      Elimina
    2. Proprio stamattina presto, ancora nel sonno, la pupa si lamentava: "no ciuccio rotto, no ciuccio rotto, dammi il ciuccio aggiustato"...!

      Elimina
  19. Ciao! Io quoto Cristina: ogni bimbo è una storia tutta a sè. La mia prima bimba lo ha dismesso da sola, più o meno da un giorno all'altro,a 18 mesi. E fino a poco prima ci era attaccatissima!
    La terza ed il quinto non lo hanno mai voluto;
    con la seconda ed il quarto, invece, siamo dovuti intervenire in maniera piuttosto drastica, tagliando la tettarella e dicendo che il ciuccio si era rotto e che ormai a loro non serviva più, essendo già grandi (avevano entrambi circa 2 anni e mezzo). A quel punto, hanno rinunciato al ciuccio, con un po' di "magone" e di nostalgia iniziale. Siamo arrivati a questo gesto un po' forte perchè i bambini erano arrivati al punto di bloccare le normali attività della vita quotidiana (come mangiare) e di relazione(parlare) bloccati dal succhiotto. Però, in effetti, l'ideale sarebbe aspettare uno sviluppo naturale del bimbo. In casi estremi, comunque, un'azione un po' drastica può essere indispenabile e non eccessivamente traumatica. L'importante è che anche noi adulti siamo pronti e, una volta presa una decisione, non vacilliamo. Nel nostro caso, i ciucci furono realmente tagliati tutti,onde evitare ripensamenti o ritrovamenti accidentali. La mia seconda bimba, poi, rimase affezzionata al suo ciuccetto-anellino, che conservò a lungo con tenerezza, come un piccolo tesoro personale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille per essere passata di qua e averci raccontato le tue storie! tu e cristina avete qualcosa in comune: tante esperienze di ciucci! ;) a presto!
      p.s. hai ragione quando dici che l'importante è che noi adulti siamo pronti e non vacilliamo... ;)

      Elimina
    2. Bene! Spero che il momento del distacco dal ciuccio sia il più dolce possibile per tutti voi!
      P.s. Mi scuso per un mio errore di digitazione: "Affezionata", una sola zeta!

      Elimina
  20. Ciao, il mio secondogenito ha esattamente l'età del tuo pupo e lo stesso amore verso il ciuccio, che anche noi abbiamo limitato solo per dormire. Io vorrei provare a toglierlo, il papi non è pronto, quindi si rimanda. Una mia amica ha fatto così: ha fatto un forellino alla tettina in modo che non potesse più fare l'effetto sottovuoto e far svanire la bellezza della suzione. Così la sua bimba non l'ha più voluto.
    Ora non so se adottare una strategia tanto crudele, ma la tengo come risorsa nel cassetto semmai entro il prossimo Natale il ciuccio non sia ancora sparito!
    Con il primo la questione fu diversa: http://ingegneristicamentemammaecuoca.blogspot.it/2011/06/ciuccio-o-dito-leterno-dilemma.html qui ancora ciucciava il dito, poi poco dopo, con l'inverno, gli si aprì una ragade sul pollice e il dolore gli impedì di metterselo in bocca. Perse il vizio in pochi giorni. Fu una vera fortuna, seppur dolorosa, che però non mi ha convinta a non insistere col secondo e ora anche col terzo a prendere il ciuccio piuttosto che il dito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dito o ciuccio è proprio un bel dilemma... credo che sia meglio il ciuccio che almeno lo puoi togliere... il dito invece no... giusto? poi se fa venire pure le ragadi sul dito chissà che male poverino!!! grazie per il tuo racconto!!

      Elimina
  21. Ciao!
    Ho scoperto il tuo post sui ciucci leggendo un altro blog; visto che anch'io ho un problema simile al tuo, mi sono subito messa a leggere i vari racconti...che dire, ogni caso è a sè! Mia figlia ad aprile compirà 3 anni e per la nanna è ciuccio-dipendente. L'anno scorso ero quasi riuscita a toglierlo dopo il secondo compleanno, ma all'improvviso l'ha voluto più di prima. E' passata dallo stare senza ciuccio anche mentre dormiva a volerlo tutto il giorno. Ho poi scoperto, dopo l'estate che era per colpa dei denti. Ora manca 1 molare e 1/2 e poi abbiamo finito. Spero che escano presto, perchè vorrei far sparire il ciuccio prima dell'estate, visto che poi a settembre andrà all'asilo. Per aiutarmi nel lavoro ho comprato questo libro: "Il ciuccio di Nina" ed Il Castoro. Le e' piaciuto moltissimo e ha deciso che darà il suo ciuccio al lupo, come nel libro, solo che per il momento non ne vuole sapere. Spero che si decida presto, se no mi toccherà agire drasticamente e non vorrei farlo.
    A presto, Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao flavia! grazie per il consiglio del libro... provo a cercarlo.. ancora non ha messo tutti i denti la tua? allora poverina la aiuta per il dolore... dede per fortuna ha finito presto.. ;) ora sono riuscita nel mio obiettivo: lo prende solo per dormire! ;) a presto!

      Elimina
  22. ciao! devo dire che la soluzione dei tuoi genitori è inusuale, ma fantastica!

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì