martedì 10 settembre 2013

Dede e la scuola materna..

Pensavo che andare all’asilo nido facilitasse poi l’inserimento alla scuola materna… almeno per Dede che al nido ci andava tranquillamente…

mi sbagliavo..

DSCN4393

e mi sbagliavo perchè non avevo considerato che in questa nuova scuola non conosce nessunoperchè Dede voleva tanto andare a scuola con il suo migliore amico compagno di giochi del nido per ben due anni, ma purtroppo abita dall’altra parte della città e va ad un’altra scuola.. lui però è più fortunato (o forse no) perchè in classe avrà un compagno di nido, anche se però era il più tremendo, quello che picchiava tutti e di cui Dede aveva paura… e così i due amichetti, almeno per ora, dovranno prendere strade (scolastiche) diverse.. chissà magari un giorno si ritroveranno alle superiori insieme!

DSCN4346

Dede ha atteso l’inizio della scuola tutto contento: ogni giorno mi chiedeva “mamma oggi dove andiamo? mi porti alla scuola materna???”

Col passare dei giorni ha iniziato anche a dire: “mamma ma mi porti tu alla scuola materna? e poi mi vieni a riprendere???”

Stamani che era il suo secondo giorno mi ha detto: “Mamma stai come nella scuola materna??? daiiii ti prego!!!”

Ecco, questo dai ti prego vorrei sapere dove l’ha imparato… chi lo dice Peppa per caso??? Di solito le battute sono le sue…. Parentesi su Peppa: oggi mi è capitato di sentire la pubblicità che la sera peppa dura 1ora e mezzo: maratona di Peppa pig.. ma stiamo scherzando??!?!!!! un’ora e mezzo??? menomale che la sera abbiamo iniziato a vedere i Puffi…

Comunque ieri era il primo giorno.. di scuola materna.. l’ho accompagnato, ha scelto il suo simbolo, il treno, e ci siamo messi a giocare nella loro aula.. giocava con me, scopriva le cose con me.. ogni tanto mi mettevo da una parte ma poi mi veniva a prendere per mano per giocare ancora.. ero riuscita anche a fare un pic nic con un altro bimbo, sperando di aiutarlo perchè lui è un pò timido per fare nuove amicizie… e niente, era tranquillo.. anche perchè c’era un angolo con la cucina, mille piattini, e pure la lavatrice con dei vestitini, quindi era tutto contento di fare questi giochi casalinghi…

Più tardi le maestre li hanno raccolti tutti in cerchio facendo uscire le mamme, io e altre 2 o 3 siamo rimaste lì coi piccoli attaccati a una gamba come koala..

Dede guardava ma era un pò timoroso e non mi mollava un attimo…

Quando poi c’è stato il momento di mettersi nel centro e dire il proprio nome è stato uno degli ultimi ma l’ho dovuto accompagnare e ho detto il suo nome.. e poichè tutti gli hanno fatto l’applauso è corso a nascondersi sotto una panca…

è tremendamente TIMIDO!!!

Poi le maestre hanno provato a far cantare qualche bimbo ma hanno visto che tutti stavano zitti così si sono salvate in calcio d’angolo con l’ora della merenda! Anche se Dede al trenino per andare in mensa non ha partecipato.. però quando ha visto la mensa coi tavoli apparecchiati per la merenda si è ripreso, ha mangiato e bevuto tutto contento!

Dopo li hanno portati tutti nella grande stanza giochi e lì finalmente si è sciolto e giocava da solo senza più cercarmi troppo… Al che l’ho salutato e sono andata via mezzora..

è stato tranquillo e quando mi ha visto mi ha abbracciato felice! e non voleva andare via, però l’ho convinto..

Ieri pomeriggio dopo pranzo ha dormito 3 ore.. e stanotte però si è svegliato alle 5!!! Chi ha detto che “sonno chiama sonno”???? Forse era per il cambiamento…..

Stamattina mentre lo preparavo mi diceva: “mamma ma oggi stai con me a scuola?” così gli ho spiegato come funziona e che poi lo vado a riprendere.. mm sembrava convinto…

Siamo arrivati a scuola ed era contento, anche perchè aveva portato un suo disegno per le maestre. Poi però al momento di andare via non voleva, non l’ho visto piangere ma l’ho lasciato con la maestra e sono andata via due orette… quando sono tornata stava giocando con una bimba.. serio..col broncio.. mi ha visto e mi è venuto ad abbracciare! “mamma sei venuta!!”. La maestra mi ha detto che ha pianto un bel pò e poi è rimasto triste e bronciolone perchè voleva mamma.. addirittura non ha fatto la merenda fruttosa! (perchè di merenda possiamo portare solo frutta, succo o yogurt) non credo nemmeno che sia andato in bagno..

e così siamo saliti in macchina e mi ha detto: “io piangevo mamma perchè ti volevo te….”

Ohhhh mi sono sciolta… povero il mio pulcino…

Non pensavo che avrebbe sofferto così il distacco.. è anche vero che non va al nido da giugno, però c’è abituato a nido e nonna… povero topino mio!

Mi auguro che si inserisca presto e che faccia nuove amicizie.. vi confesso che a me da piccola non piaceva l’asilo perchè non ero riuscita a farmi delle amicizie.. e ci soffrivo parecchio, infatti nascondevo sempre la cartella e il grembiule… spero proprio che Dede sia diverso da me, che sia come il suo papi che ha sempre avuto tanti amici.. Cercherò di farlo sentire bene e aiutarlo a inserirsi bene.. infatti quando si sveglia facciamo un bel disegno di peppa da portare domani alla scuola.. guai a chiamarla asilo!

Spero anche che le maestre siano brave, e lo facciano sentire bene.. al nido l’ambiente era un pò diverso, c’era una tata ogni 6 bambini ed erano tutte giovani e coccolose.. lì invece sono due maestre con più di 20 bambini e hanno l’età di mia mamma.. addirittura una delle maestre di Dede era la maestra di mio marito! La stessa!!! Invece in un’altra classe ci sono due mie maestre.. cioè che sono lì da più di 25 anni! Tra l’altro si ricordano di noi… che memoria! Spero che il fatto che abbiano così tanta esperienza sia un vantaggio, ma allo stesso tempo spero che siano aggiornate coi tempi… vedremo…

Consigli?

IMG_5927DSCN4395

14 commenti:

  1. Infatti, guai a chiamarlo asilo...non è piccolo lui!! ;)
    Speriamo che sia solo l'inizio, che si inserisca bene e che trovi le maestre brave e simpatiche.
    Nn importa quanti anni hanno, l'importante è che siano bravi con i bimbi, facendoli sentire bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si infatti l'importante è che le maestre siano brave coi bimbi... lo dovrò scoprire questo... speriamo dai! anche oggi tragedia...

      Elimina
  2. Consigli ? Neanche mezzo ! Lollo inizia lunedì e io già tremo!Lui non è andato mai neanche al nido.aiutooo. in bocca al lupo a tutti i bimbi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non tremare! non farti vedere agitata! stai tranquilla.. anche se piange.... crepi!

      Elimina
  3. Noi iniziamo giovedì... speriamo bene!

    RispondiElimina
  4. Anche FigliaPig nonostante andasse al nido tranquilla e CONOSCESSE GIA' LA MAESTRA e alcuni bimbi perché sta andando nella stessa classe che era del fratellone, sta piangendo come una matta ogni volta che la saluto. Però noto che ogni giorno il pianto dura un po' meno e quando vado a riprenderla è tranquilla. E' del tutto normale, loro comunque patiscono il cambiamento, l'ambiente nuovo..... ci va un po'! L'importante è non mollare e proseguire così!!! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche Dede quando vado a prenderlo è tranquillo e sereno.. è solo il momento del saluto che escono le lascrime...

      Elimina
  5. mi sa che io e te abbiamo qualcosa in comune questo periodo ehehe

    ce la faremo ce la faranno i nostri timidoni

    RispondiElimina
  6. concordo con Peppa Pig, un suicidio! Dobbiamo ripiegare su qualcos'altro;)
    Daii vedrai che con il tempo farà nuove amicizie e si ambienterà. In bocca al lupo Dede!

    RispondiElimina
  7. E da tanto che seguo il tuo blog ma non ti ho mai scritto :) In questa sofferenza del tuo Dede rivedo me.. Ormai ho 22 anni,non ho figli,però parlo da diretta interessata. Ricordo i giorni di asilo come un bruttissimo periodo. E vero,i bimbi devono imparare a stare con i bimbi ma credo fermamente che ancora più importante sia imparare a stare con gli adulti. E a questo l'asilo sicuramente non aiuta molto. Poi le maestre non sempre sono brave. Io ne avevo solo una che ricordo con piacere e cessavo di piangere solo quando c'era lei.. talmente non volevo andare all'asilo mi veniva anche la febbre. E poi invece,è stato un piacere andare alle elementari.. perciò in cuor mio quando avrò un bimbo/a (si spera!!!) visto che è l'educazione obbligatoria e non la scuola credo proprio che lo terrò a casa al posto di mandarlo all'asilo e cercherò per lui altri momenti di socializzazione. Non sempre la strada che prendono tutti è giusta solo perchè appunto,la seguono tutti :) Ognuno conosce il suo bimbo e in cuor suo sa cosa è meglio per lui. Magari poi a Dede piace,tentar non nuoce :) In bocca al lupo per l'imminente laurea e al tuo bimbo per la sua crescita!!! Perdonami il commento un po' lungo.. Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non preoccuparti, lui ci va volentieri.. in questi giorni soffre solo un pochino al momento del saluto ma appena vado via si calma e sta tutta la mattina sereno e quando lo vado a prendere lo trovo sempre felice che gioca... quindi è solo una cosa temporanea.. tra poco non piangerà nemmeno più anzi farà i salti di gioia!

      Elimina
  8. anche la mia piccola sta facendo l'inserimento .che sofferenza!!! dopo una settimana piange ancora...piccola!!! solo se ci passi puoi capire! speriamo bene! i nostri piccoli hanno lo stesso zaino di Peppa!!!


    Ormai l'estate è agli sgoccioli e ci godiamo gli ultimi giorni di mare http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/ultimi-giorni-di-mare/

    Grazie
    Mari

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento! Risponderò al più presto!
Grazie, Mamma Cì