lunedì 28 aprile 2014

Sliding doors.. destino o scelte?

La vita ti mette sempre davanti a delle scelte… o una o l’altra. E sei tu a prendere questa decisione, nessuno la può prendere per te perchè la vita e il tuo futuro sono tuoi.. e se quella sarà la scelta giusta o sbagliata la responsabilità è tua.

Certo è una fortuna poter scegliere, e avere due buste chiuse da guardare. C’è chi non può nemmeno scegliere e deve prendere quello che gli tocca. C’è chi invece non gli tocca nulla… Ma cavoli, decidersi è dura. Prendere una porta o l’altra ti fa sembrare di avere una montagna addosso e non riuscire a muoversi.

Mi è stato detto: “tanto qualsiasi scelta farai l’altra sarà migliore”

Non può essere, ci deve essere una logica, qualcosa con cui scegliere. Se solo si potesse prevedere il futuro…. ma non si può…

Roba da mal di pancia e da notti insonni.

Questa volta la scelta che devo prendere è sul lavoro… non è una cosa poi così grave e anzi c’è chi si sognerebbe di poter scegliere, ma io voglio fare la cosa giusta. Per me, per il mio futuro.

Fino a ieri avevo delle certezze: avevo finito il tirocinio e dovevo iniziare un lavoretto di 6 mesi pagato poco ma che mi avrebbe introdotto in un mondo in cui è difficile entrare… Poi è piovuta dal cielo quest’altra occasione, giuro: mi hanno cercato loro, incredibile di questi tempi. E mi hanno proposto sempre 6 mesi ma in tutt’altra cosa specializzata solo in un campo che però non è che a livello professionale mio mi insegni molto, ma la paga è buona. In tutti e due i casi non c’è nessuna promessa per un futuro. In tutti e due i casi sfiderei la sorte. Però la seconda è un lavoro vero e proprio e se restassi lì mi specializzerei solo in quel campo tagliando fuori però tutte le altre cose col rischio che se tra qualche anno resto a piedi posso cercare un altro lavoro in quel campo lì.. sarebbe dura ricominciare da 0 come adesso.. mentre la prima cosa è un’esperienza che mi farebbe conoscere persone nuove e mi insegnerebbe diverse cose in diversi campi che dopo potrei sfruttare sia per fare concorsi che per lavorare in altri studi. Ma è anche vero che lavoro negli studi non c’è. C’è crisi. E di gente là fuori ce n’è tanta che cerca.

Che cavolo scelgo?

“Devi scegliere quello che ti piacerebbe fare..Vuoi fare una carriera aziendale o vorresti entra in una pubblica amministrazione?”

“Devi scegliere pensando che là fuori c’è gente che è senza lavoro…”

“Devi tirare la monetina e partire e se ti viene il mal di pancia subito allora torni indietro…”

“Vai dove ti pagano di più”

“Se scegli quella specializzazione poi non puoi più tornare indietro”

“E se poi non trovi lavoro?”

“Domattina mi deve richiamare e farmi sapere se accetta o meno”

“Scegli quello che vuoi io ti sostengo”

“Se ti piace la professione allora scegli la prima”

Mi consumerò in questa scelta. E non saprò mai, o forse lo saprò in un futuro se andrà tutto bene, se avrò fatto la scelta giusta o meno. Poi io che sono l’eterna indecisa, che ci metto ore per scegliere se comprarmi un vestito o meno e alla fine lo lascio lì o lo prendo e poi non mi piace. No, devo essere sicura di me stessa. Non devo farmi prendere dalla paura.

“Con la preparazione che hai se ti impegni puoi imparare a fare qualsiasi cosa. Sii sicura di te stessa.”

Che poi chi lo sa se il mio posto è già fissato nel mio destino e qualsiasi scelta io faccia non finisco lì lo stesso?

Sono io a pilotare o è tutto frutto del destino?

lunedì 14 aprile 2014

Viaggiare è la mia passione..

Prima di iniziare a leggere dovete far iniziare questa canzone che è il tormentone della mia vacanza (basta cliccarci sopra) così vi calate nell’atmosfera e guardate le foto…
Sono stata a Bayahibe nella Republica Dominicana con Dede (quasi 4 anni) e marito.. finalmente.. dopo tanto tempo che aspettavamo di fare questo viaggio.. il mio viaggio di laurea, il nostro viaggio di nozze in ritardo fatto per bene (perchè quello vero fu a Vienna, 3 o 4 giorni, c’era la neve, marito aveva febbre a 40 e tonsille in fiamme..) e la nostra vacanza 2013 in ritardo perchè per aspettare la laurea non si fece nulla di importante..
mappa
IMG_8416 IMG_8388
Abbiamo scelto i Caraibi, volevamo una settimana di relax totale.. solo spiaggia, sole, mare, musica e noi… Abbiamo scelto un villaggio perchè con il bimbo piccolo non ce la siamo sentita di andare all’avventura.. come un sacco di altre famiglie che erano lì con noi coi loro bimbi piccoli, anche di solo 1 anno.. bellini!!! ma la prossima andremo all’avventura..
3 ore per arrivare a Malpensa e altre per fare il ceck in e aspettare la partenza, più 10 ore di viaggio in aereo per arrivare là a mezzanotte (ore 6 am italiane) un pò distrutti ma felici… felici di vedere questo al nostro risveglio:
IMG_1838
Il viaggio lungo in aereo con Dede se ve lo state chiedendo è andato bene: ha mangiato, ha guardato un cartone sul tablet e poi si è addormentato e lui ha dormito.. io un pò meno.. quando siamo arrivati là si è svegliato e menomale avevamo portato il passeggino.. abbiamo fatto un pò di fila per il controllo passaporti, mezzora di bus e siamo arrivati in camera dove per fortuna si è riaddormentato.. alle 6 am eravamo tutti in piedi, alle 7 eravamo già in spiaggia insieme a tutti gli altri neoarrivati svegli prestissimo per il fuso orario come noi, e alle 7.30 eravamo tutti al traguardo (ingresso del ristorante) pronti per l’apertura per fare colazione.. l’all inclusive è una cosa che piace tanto ai turisti!
 IMG_1881IMG_1998
Col cibo ci siamo trovati benissimo, e Dede ha mangiato tanto.. pesce, carne, verdure, ananas, cocco, riso e patate! Ho evitato verdure crude e sono stata super attenta che non bevesse l’acqua quando gli lavavo i denti, infatti usavo quella potabile…
Il secondo giorno abbiamo subito fatto un’escursione con una barchetta all’isola di Saona, bellissima! Le foto parlano da sole..IMG_1923
IMG_1919 IMG_1926 IMG_1921
e lui…. si è divertito tantissimo!
IMG_2032
La spiaggia del villaggio (non faccio pubblicità quindi se volete sapere qual è perchè vorreste andarci mandatemi un email):
IMG_2111
Ah volete sapere com’è il mare qui? Dunque la sabbia come vedete è bianca e i colori del mare sono stupendi e vanno dal turchese al blu al verde al celeste… e quelle palme dietro sono fantastiche!!… Come si vede dalla foto l’ingresso in acqua è in pendenza e l’acqua è subito fonda, unica pecca per i bambini.. Abbiamo avuto una settimana ventosa e l’acqua con le onde muove la sabbia quindi in sostanza non si vedono i piedi.. ma è pulita eh.. quando abbiamo fatto l’escursione ci hanno portato un un posto chiamato le piscine dove era più trasparente e si vedevano le stelle marine sul fondo…
IMG_2108
La piscina… bellissima ma l’abbiamo sfruttata poco perchè col mare che c’era non meritava… anche se invece i turisti stranieri stavamo per di più lì..
IMG_2451
Anche a Dede piaceva tantissimo! e nuotava anche da solo dove non toccava.. in più c’erano una piscinetta per i bimbi bassa bassa che adorava.. come vedete qui era sempre col cappellino e la crema 50.. non volevo rischiare.. e infatti è andata bene!
IMG_2465
Mi porto dietro da questo viaggio i colori… il mare… i profumi… le risate… i tramonti…la musica.. nuove amicizie… e tanto amore!!!
IMG_2384
IMG_2397
IMG_2222
già siamo nostalgici… e io già sogno la prossima!!!
Lasciate un commento così so che avete letto! Mi fanno sempre un sacco piacere i vostri commenti!

venerdì 4 aprile 2014

Oggi preparo….La valigia!!!!….

Eccomi ci sono… oggi sono libera! Non dovevo lavorare ma in compenso ho fatto altre mille cose…

Il tirocinio di 6 mesi è finito…

E oggi faccio le VALIGIE!

Sì, vi ricordate che dicevo sempre che quando avrei passato l’ultimo esame e poi dopo, quando mi sarei laureata avrei fatto un bel viaggio?? Ecco domani partiamo per i Caraibi!!! Io, marito e Dede!!! noi 3 finalmente! A rilassarci una settimanetta…

DSCN4630

Un viaggio di 10 ore.. che sommate alle ore per arrivare all’aeroporto e le ore di attesa fanno un’intera giornata… vi racconterò come è andata.

è il primo viaggio lungo di Dede, che ora ha 3 anni e mezzo..quasi 4.. finora eravamo stati in aereo con lui solo a Londra, Madrid, Dublino e in Puglia.. vediamo come se la caverà il piccoletto..

La valigia per lui prevede oltre a vestiti e costumi:

passaporto, giocattoli, di quelli piccoli facilmente trasportabili (i personaggi..), librini da colorare, quaderno e pennarelli, ipad con cartoni animati e app per il lungo viaggio, braccioli, cappellino, occhiali da sole, crema solare, crema idratante, dentifricio, sapone e shampoo, medicine per febbre, vomito, diarrea (addirittura la pediatra mi ha consigliato di portarmi dietro un antibiotico per precauzione).. mi scordo altro?? tra poco la faccio…

Andiamo in un villaggio perchè con lui così piccolo non me la sono sentita di organizzare gite e viaggi lunghi.. si va proprio a rilassarci, fare il bagno e prendere il sole…

Sono felice! Erano mesi che aspettavo questo momento….

Se volete restare aggiornate potete seguirmi su instagram dove pubblicherò ogni tanto qualche foto del mare… sennò aspettate il mio ritorno dove vi racconterò tutto!!!

Ciao a tutte/i!