sabato 21 dicembre 2013

riflessioni prenatalizie..

Oggi ho voglia di scrivere, ho voglia di raccontarvi le cose, trasmettervi emozioni, come facevo un tempo.

Mi manca un pò il mio blog, lo confesso.

Vorrei raccontarvi di Dede, di quanto è grande.. e quanto mi stupisce ogni giorno di più. A volte mi sembra un adolescente nel corpo di un treenne.

Quando mi dice che mi vuole un bene infinito e che io sono la sua mamma d’oro… quando invece è arrabbiato e mi risponde male.. quando mi dice che lui vuole andarci con me (in qualsiasi posto) perchè io sono la sua mamma. Quando non vuole che l’aiuto a vestirsi e infilandosi la maglia mi dice “lo faccio da solo!”.. quando invece fa il piccolo e finge un “ueee ueee” perchè vuole più attenzioni… quando cerca di indovinare le lettere in una parola “cavallo: ca ca ca c’è la C! va va va c’è la V! lo lo lo c’è la L!!”… quando recita la poesia di natale..  quando mi chiede perchè vado a lavoro.. quando fa un disegno per me: “mamma questo è per te!”.. quando mi racconta di episodi successi tanto tempo fa di cui a mala pena mi ricordo io!.. quando canta le canzoni imparate a scuola.. quando trovo la sua stanza in uno stato post passaggio rinoceronti.. quando lo trovo da solo in bagno sul vasino.. quando cucino e lui prende la seggiolina perchè vuole aiutarmi.. quando dal lunedi al venerdi mattina si nasconde sotto le coperte “voglio dormire tutto il giorno!”.. quando il sabato e la domenica mattina mi nascondo io sotto le coperte: “mamma dai vieni di là a fare colazione??? Ti alzi?? è giorno!!!”…

foto(4)

sabato 14 dicembre 2013

povero babbo natale!

Ciao a tutte!!!

Vi sono mancata?? e soprattutto: ci siete ancora?

Eccomi qua… ancora non ho fatto l’albero di natale… al contrario del resto dell’universo.. forse domattina provvediamo.. però ho già iniziato a fare regali… e siamo anche stati a vedere la casa di Babbo Natale… (Montecatini Terme)

IMG_0932

IMG_0933

Poveretto.. violata completamente la sua privacy… fila di gente per fotografare la sua camera e la sua scrivania e altrettanta fila per farsi una foto con lui… le sue renne sono già pronte per farsi il giro del mondo! IN una notte…

IMG_0941

Menomale che da qualche parte c’è santa lucia… così si spartiscono il lavoro…

Adesso sto aspettando che Dede si svegli per andare in giro a comprare regalini… cosa che mi piace e non mi piace allo stesso tempo…

Dede nella sua letterina a babbo natale non ha chiesto cose enormi e complicate… ma semplici ed economiche… ha chiesto le cioccolate, il campanello per la bici che si è rotto, tanti libri di favole e magari qualche cartone animato. Di giochi non ne ha parlato, non lo sa nemmeno lui cosa vuole! Forse perchè ha già tanti giochi…

Che poi i suoi giochi preferiti sono leggere favole, disegnare, giocare con il didò, andare sulla sua biciclettina, andare al parco giochi, e di giochini gli piacciono i personaggi piccoli. Abbiamo trovato peter pan (della dimensione delle principesse che vanno ora per intendersi) e non l’ha mollato di mano per qualche giorno.

Sono contenta che è già qualche weekend che c’è bel tempo e quindi riusciamo a stare all’aria aperta, e ci si sta anche mooolto bene!

IMG_0764

Così passiamo insieme dei bellissimi momenti pieni di gioia e amore per recuperare la settimana di scuola e lavoro…

IMG_0843

Infatti il weekend non mi molla un attimo… il mio tesorino…

Per le vacanze di Natale sarò a casa e potremo stare insieme tutto il giorno tutti i giorni! Senza pensieri, senza studiare, senza lavorare… un sogno! Per questo sono felicissima, ma da una parte sono anche preoccupata.. non è mai successo che lo studio chiudesse per le vacanze di Natale, per un periodo così lungo… significa solo una cosa: c’è poco lavoro…

Mi auguro che il 2014 porti tante cose buone.

Intanto vi saluto! a presto! e buoni preparativi!!!

venerdì 29 novembre 2013

Vola senza ali.... Il tempo

Mi trovo a scrivere questo post dal mio cellulare mentre in aula insieme ad altre 100 persone sto seguendo un corso di aggiornamento.. Stamani ho fatto l'ennesimo esame, l'esame di stato, che prevede ancora altre due prove.. Come se di esami ne avessimo fatti pochi... Questo peró oggi mi ha permesso di avere ben 2 ore tutte per me all'ora di pranzo... Non mi capitava da prima della laurea! Così ne ho approfittato per un giro in centro.. Per negozi.. Aspettando l'inizio del corso.
Così adesso ho i piedi un pó lessi da tanto che ho camminato... Peró mi sono comprata una maglina per me, un regalo per marito (senza motivo, voglio fargli una sorpresa) e dei calzini di superman per Dede. Che devo ancora fare il cambio degli armadi e capire se Dede ha vestiti invernali che gli entrano o devo comprargli tutto!!! Si lo so che siamo quasi a natale...
In questo periodo sono sempre di corsa, di fretta, non mi fermo un attimo.. E menomale che lavoro seduta al computer.. La mia  giornata é un incastro di cose, tempi, spazi, ecc... Infatti sto pensando di cambiare nome al blog trovandone uno che mi descriva ma ancora non ne ho trovato uno non banale.. Fatto sta che ogni tanto in tutta questa corsa mi fermo a pensare: ma è possibile vivere tutta la vita cosi? Di corsa??  È cosi che deve essere o ci sono altre possibilità?? Certo io essendo cresciuta con una mamma insegnante ho sempre avuto una visione della mamma che lavora tutto mio e diverso dalle altre realtà.. Che invece é ben diversa! E ora che dopo anni di studio sono entrata in punta dei piedi in questo nuovo mondo, la realtá mi ha accolta con quell'aria gelida di una giornata nebbiosa quando scendi dall'ovovia in cima alla vetta più alta! Specialmente dopo aver fatto gravidanza e primi tre anni di Dede da studentessa. E devo ringraziare di aver avuto questa opportunità! Di essermi goduta Dede! Ed essergli stata vicina nei suoi primi tre anni..
Adesso mi manca. Durante il giorno lo guardo sullo sfondo del desktop e cerco di immaginare cosa sta facendo.. E spero che non soffra per la mia assenza.
Ma perchè negli studi le 8 ore non le fanno concentrate e entrando prima cosi da poter uscire alle 5/5.30??? Che sarebbe già buono!
Comunque per me il lavoro migliore per una mamma resta l'insegnante... Con gli orari e le vacanze come tuo figlio.... :)
E attenzione non ho detto con questo che non ho voglia di lavorare, anzi quello che ho fatto finora in quello studio mi piace, è quello che ho studiato, quindi mi da soddisfazione, sto dicendo che vorrei solo piu tempo per stare con Dede... Per fortuna lui sta con mia mamma il pomeriggio... La mattina lo porto a scuola e lo vado a prendere all'1.30 cosi stiamo insieme mezzoretta il tempo di ingozzarmi col pranzo mentre gli leggo una favola e ripartire per l'ufficio.. Poi se tutto va bene torno alle 6.45/7.00... Se c'è del lavoro da finire torno piu tardi... Poi quando arrivo a prendere dede o è felice e inizia a scappare e io lo rincorro oppure fa l'offeso e non vuole andare via.. Quando finalmente siamo in casa inizio a preparare la cena mentre metto in ordine e mentre gioco con dede.. Tutto insieme si.. Poi doccia se ci incastra.. La cena è un momento tranquillo dove finalmente stiamo tutti e tre insieme. Poi dopocena riparte il tramtram sparecchia, metti in ordine, fai lavatrice. Menomale c'è marito che mi da una mano! Un po di tempo per giocare con Dede o leggere una storia e poi pigiama e coccole prenanna Dede. Dopo finalmente c'è il divano dove posso stare un pó anche con marito.. E solitamente mi addormento sul divano..
Il weekend è completamente dedicato allo stare tutti insieme.. E recuperare la settimana...anche se mi sembra sempre poco e veloce..
Ecco sapevo che sarebbe stato cosi ma speravo un po meglio... Questo tempo vale più dell'oro.. E ne ho bisogno di più per stare con il mio bimbo e anche per stare sola con il mio amore..
Certo non posso lamentarmi.. Sono solo osservazioni e riflessioni.. Non so se dopo il tirocinio resteró li ma se sarà cosi dovró trovare un ulteriore dose di energie.
Non devo spaventarmi. Ce la possiamo fare. Penso a Dede peró.. Avrebbe bisogno di stare più con me?  Quante ore al giorno dovrebbe stare coi genitori?? Quanto ne puó risentire lui?
Vedo su instagram le foto delle altre mamme.. Foto di mamme e bambini, di bambini bellissimi, di attivita e di parchi giochi.. Di mamme incinte e di nuovi fratellini.. Sono felice per loro... E vorrei anch'io raccontare le mie giornate così... Ma adesso se fotografassi la mia giornata sarebbero tutte foto uguali, di quello schermo nero con righe bianche e retini colorati... Devo colorarle un pó di più queste giornate.. Devo renderle più divertenti e meno meccaniche. Per me, per noi, per la famiglia. La mia famiglia. Che é la cosa più preziosa che ho.

martedì 19 novembre 2013

Cresciamo insieme

Eccomi, stasera ce l’ho fatta… ho trovato un pò di tempo per il mio piccolo blog…

Non pensavo che avrei avuto così poco tempo libero… poco mi sembra già anche troppo come parola… in questi giorni ne sto facendo mille e quando non faccio quelle mille cose mi dedico a Dede.. magari di questo ve ne parlerò in un altro post.

Stasera volevo parlarvi di un librino, anzi due, che mi sembra molto interessante! E dato che vi era piaciuta la mia recensione sul libro che usa il metodo analogico allora oggi ve ne faccio un’altra.. più o meno..

Il libro, anzi due perchè vengono insieme, è della collana “Cresciamo insieme” ed è composto da una guida pratica per genitori che si chiama “Compio 3 anni” e un libro con storie illustrate per bambini che si chiama “Io e gli altri”.

DSCN4563

Lo scopo di  questa collana è “accompagnare i genitori alla scoperta delle tappe evolutive più importanti che caratterizzano il percorso di crescita e sviluppo del bambino dal primo anno di vita fino all’ingresso alla scuola primaria”. Ci sono diversi volumi uno per ogni anno di età.

In questo volume vengono illustrate le EMOZIONI  che “nel bimbo di 3 anni hanno caratteristiche sociali nel senso che aiutano il bambino a instaurare la relazione con l’altro; si tratta di vergogna, rabbia, senso di colpa. invidia , senso di possesso e orgoglio.” Sulla guida per i genitori troverete un capitolo che parla dello sviluppo psicologico del bambino per quanto riguarda le emozioni, dei consigli e come usare la storia abbinata nel librino di storie.

E per questo primo capitolo importante ci sono diverse storie illustrate che hanno catturato l’attenzione di Dede:

La Pazienza, che confesso è piaciuta soprattutto a me perchè parla della pazienza delle mamme…

DSCN4555

Gelosia per il fratellino, che è la storia di una pentola che era da sola e poi gli arriva un fratellino coperchio che le cambia la vita!

La strega arrabbiosa di cui ci è piaciuta la frase magica finale: “strega arrabbiosa vecchia pelosa levati di torno non fare più ritorno!” .. Dede si è anche un pò impressionato da questa strega..

DSCN4557

In un altro capitolo della guida per genitori si parla dell’AMICO IMMAGINARIO e anche qui vengono dati consigli e c’è una storia illustrata di un peluche che non voleva separarsi dalla sua padroncina.

Poi si parla a un argomento difficile per i bambini, e anche per i genitori: CONFLITTO E SEPARAZIONE GENITORIALE.. Problematiche e consigli e la storia illustrate di una famiglia di fragole in cui papà foglia un giorno se ne va con una ventata verso luoghi lontani.. ma poi ritorna..

Il capitolo quattro affronta l’inserimento alla SCUOLA DELL’INFANZIA e per i bimbi c’è la storia illustrata di una goccia che saluta la sua mamma nuvola e poi ritorna.

DSCN4559

 

Il capitolo 5 è importante per i bimbi più birboncelli: NORME DI COMPORTAMENTO! E qui troviamo due storie simpatiche:

“Romolo picchia tutti” e “è mio, è tuo”

DSCN4561

Infine l’ultimo capitolo affronta lo sviluppo sessuale e l’esplorazione del proprio corpo.

Sperando di esservi stata d’aiuto vi auguro Buona lettura!

sabato 2 novembre 2013

Italia in Miniatura…

Immaginatevi per un giorno di poter passeggiare per tutte le più belle città d’Italia…e vedere i monumenti più famosi.. tutti insieme! Riprodotti con cura che alcuni sembrano proprio veri!

Immaginatevi ora di essere bambini e vedere tutto ciò che ci circonda riprodotto in formato giocattolo: casine, palazzi, castelli, macchinine, treni che vanno davvero, stazioni funzionanti, aeroporti con aereo che decolla e atterra, un vulcano da cui esce il fumo, le montagne con la neve e la funivia, omini che ballano e suonano, i pompieri che vanno a spengere un incendio, una cascata con acqua vera, un acquedotto in funzione, barche a vela e navi..

Ecco allora siete nell’Italia in miniatura!

IMG_0169IMG_0171

IMG_0181

giovedì 31 ottobre 2013

Dolcetto o scherzetto

È halloween e oggi pomeriggio Dede andrà a fare dolcetto o scherzetto qui nel mio paesino insieme alle cuginette...alla zia e alla nonna... E io non ci saró, saró in ufficio... Non potró vestirlo e prepararlo.. Non potró fargli le foto.. Ma le farà mia sorella... Spero solo di poterli raggiungere quando usciró, sempre che non abbiamo già finito... Magari sento se posso uscire mezzora prima... Magari il mio tutor mi dice di si.. Ma dovró abituarmi a queste situazioni... Chiedere permessi per poter vedere il mio bambino che fa qualcosa di importante... 
Mmm....

sabato 19 ottobre 2013

Eccomi qua

Esisto ancora.. non preoccupatevi..

Ah scusate per tutte queste pubblicità. è una storia lunga … e non pensavo neanche che sarebbero state così tante sinceramente…

è sabato pomeriggio e ho un’oretta di tempo mentre Dede dorme.. ma devo essere veloce perchè devo fare altre mille cose, ovvero tutte quelle che durante la settimana non posso fare…

Se volete seguire le mie vicende l’unica cosa che riesco ad aggiornare è instagram… con qualche foto ogni tanto dove racconto qualche evento della giornata…

image

Tipo che devo tradurre la mia presentazione della tesi in inglese perchè il prof va all’estero e vuole esporla a un convegno… e questa notizia, anche se non è nulla, mi ha dato parecchie soddisfazioni… Qualcuno la vedrà.. magari poi resterà tutto lì.. però almeno qualcuno interessato a quello che ho fatto l’avrà vista… e poi lasciatemi un piccolo sogno chiuso in un cassetto che a qualcuno interessi veramente e me la facciano tradurre tutta e poi magari diventa un libro.. Questo non accadrà mai, ok, ora mi do un pizzicotto e mi sveglio. Ma mi piace tanto sognare. E sogno di andare io all’estero a esporla… magariiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Qualcuno dice che ho questa fissa che sogno di diventare famosa. Oh ma non si sa mai. E poi sognare è gratis. E fa bene alla salute. E migliora la propria produttività. Quindi lasciatemi sognare… : )  Che mondo sarebbe senza sogni?

Poi al lavoro tutto bene… ho già fatto un sacco di ore. Davanti a un computer. E infatti voglio comprarmi un mouse speciale, (per evitare la tendinite) ma costano troppo. Quindi se qualche ditta di mouse legge questo post e vuole una bella recensione mi contatti e mi invii il mouse che provvedo. : )  Sennò mi tocca aspettare babbo Natale. Per il resto mi sono ambientata e mi piace quello che faccio, che è quello che ho studiato. E cose grosse che da altre parti non si vedono. Quindi sono proprio contenta. E poi è vicinissimo a casa e questo vale tantissimi punti!

Dede sta bene.. stamani mi sono accorta di quanto è cresciuto: è più alto del tavolo di cucina! E ormai i paracolpi dell’ikea (quelle manine attaccate agli spigoli) non gli servono più perchè è alto, e riesce a vedere cosa c’è sul tavolo e a prendere le cose senza salire sulla sedia. Mamma mia questa cosa mi ha lasciato senza parole.

A scuola ci va moooolto volentieri. E ha una nuova fidanzata. Bionda, carina. Ha imparato subito tante canzoni nuove e come si mescolano i colori per ottenerne altri.

Il pomeriggio sta con mia mamma, e si comporta bene. Stanno bene insieme e si divertono. E si vogliono tanto bene. E io sono tranquilla. Di solito arrivo a casa verso le 18.45…. perchè ho chiesto di entrare mezzora prima per uscire mezzora prima…altrimenti arriverei dopo le 19.. Ma all’ora di pranzo lo vado a prendere a scuola e stiamo insieme tutta la mia pausa pranzo, così mi racconta della sua giornata a scuola. E poi la sera appena arrivo stiamo di nuovo insieme, gli faccio il bagnetto e prepariamo insieme la cena. E poi aspettiamo il weekend.. che è  tutto per noi!

E insomma eccomi qua. Sono contenta.

Pensate che io abbia finito di studiare??? Eh no! C’è l’esame di stato tra poco… e poi devo già seguire un corso di aggiornamento… pensa un pò… mi sa che dovrò studiare tutta la vita per tenermi aggiornata!

Non ho ancora deciso cosa farò di questo blog.

E non so ancora quando farò il mio meritatissimo viaggio di laurea/nozze/vacanze 2013 che ho rimandato. Spero in un futuro non troppo lontano.

Vi sono mancata?

sabato 12 ottobre 2013

tic tac…

56.. le ore che ho già lavorato in quello studio..

mi chiedo come farò a tenere aggiornato questo blog… dovrei forse chiuderlo???

Il tempo è quello che mi manca.. devo incastrare tutto e tempo per il blog sinceramente non so quanto me ne resterà…

Comunque per ora mi sono trovata bene, faccio quello per cui ho studiato in questi anni… Diciamo che preferirei un orario un pò diverso, tipo iniziare prima la mattina per uscire prima la sera.. che già io ho chiesto il permesso di entrare mezzora prima il pomeriggio per uscire mezzora prima la sera… che mezzora sembra poco ma per me è un sacco di tempo! vuol dire arrivare a casa un quarto alle 7, fare la doccia a Dede, preparare la cena e mettere in ordine.. e mi è andata bene che devo solo fare 10minuti di macchina (se non c’è traffico).. che è un punto a favore da non sottovalutare dato che c’è chi si fa dalla mezzora a un’ora di viaggio..

Forse ci vorrebbero giornate più lunghe… per riuscire a fare più cose..

Adesso devo salutarvi purtroppo perchè ho da fare altre cose prima che si svegli il piccolo Dede e poi usciamo a fare una passeggiata.. se non mi addormento!!! : )

ciao ciao!

venerdì 4 ottobre 2013

Mamma lavora

Secondo giorno.
"Ma ti sei laureata ieri l'altro e già sei a lavoro?"
Ebbene si, ho iniziato subito.. Ho voluto iniziare subito.
Adesso sono sul divano..la mia pausa pranzo..
E stasera vado a festeggiare la mia laurea con i miei amici!
Ieri sono arrivata a casa alle 18.45... Dede era tranquillo, stava giocando con le sue cuginette e anzi si è messo a piangere quando l'ho portato a casa.. 
Per ora prosegue tutto bene...
Grazie a tutti per gli auguri e le congratulazioni..
Il nuovo capitolo è iniziato e ci sono già dentro!

mercoledì 2 ottobre 2013

Mamma laureata

Mamma studia, o mamma Cì, come mi volete chiamare, ce l’ha fatta!

E ieri si è concluso un lungo cammino…che apre le porte ad uno nuovo!

Vorrei scrivere qualcosa di bello per trasmettervi tutte le emozioni che ho provato ieri.. ma non trovo le parole.. forse devo ancora realizzare.

Posso dirvi che all’inizio ero un pò agitata, non volevo fare una figuraccia.. ma il professore mi ha detto: “Mi raccomando concentrati su quello che vuoi dire, comincia presentandoti e presentando la tua tesi e vedrai che il resto verrà da sè..”

E infatti così è stato.. all’inizio tremavo, mi tremava anche la voce… poi sono partita e sono andata bene, così mi hanno detto. Anche se ho sofferto un caldo! E avevo pure la gola secca..

94c610922a8911e3ada222000a9f3cf6_7

Dopo circa 20 minuti ho finito e ho sentito un grande applauso. Per me. Ma come faccio di solito non ho alzato gli occhi per guardare. Perchè sono timida.

1380764_10202293327519090_331318614_n

Tutta la mia famiglia era lì, con me, a sostenermi: mio marito con Dede in braccio che mi faceva le foto con il cellulare, i miei genitori con gli occhiali per vederci meglio, orgogliosi come non mai, mia sorella con le due bimbe di 4 e 5 anni che giocavano in terra con le macchinine di Dede, i miei suoceri che aspettavano questo momento anche loro con gioia, mia cognata che è venuta apposta da Roma per assistere alla mia presentazione, la nonna di mio marito che ci teneva tanto a vedermi..  poi c’era qualche mio amico dell’università.. ed è venuta pure la mia amica di babytalk.it con la sua neonata..

1380073_10202293331199182_1203586347_n

e poi me l’ha data in braccio..così, come vedete nella foto..con quella bocca a cuoricino adorabile.. e Dede voleva levarle i calzini e rimetterli come a una bambola.. e io ho pensato che avrei dovuto tenere in braccio un altro neonato ieri, che doveva essere presente a questo giorno così importante.. con il suo fratello più grande che gli levava i calzini e gli dava i bacini.. e con le cuginette che lo ammiravano come un bambolotto desiderato con cui poter giocare.. e penso che quelli che lo sanno e che mi hanno vista così, vestita da laureanda, con quella piccola e graziosa neonata in braccio e con Dede accanto, hanno pensato la stessa cosa. Anche se non mi hanno detto nulla.

Forse era lì con me anche la mia stellina.

Io non l’ho dimenticato.

Ci penso spesso.

Forse ogni giorno.

Ci penso ogni volta che entro in camera di Dede e vedo il suo vecchio lettino. Ancora lì. Che funge da contenitori di pupazzi. Ancora non l’ho smontato ma dovrei, così Dede avrebbe più spazio. E poi quell’armadio immenso, ancora nuovo, composto da 3 parti: una per Dede, una per i cappotti di mamma e papà, e l’ultima mezza vuota, con gli asciugamani e le cose di Dede che non usa più.

E niente.. stamattina mi sono alzata presto e ho portato Dede a scuola come ogni mattina.

Ho fatto vedere la foto di ieri alla maestra che mi ha fatto le congratulazioni.

Ho messo a posto la casa, ho levato i libri e i quaderni dalla libreria lasciando le normative e le mie 2 tesi.

Poi ho cambiato sul mio profilo Lin kedin la mia formazione, ovviamente.

Poi ho scritto qui, per voi, per me.

E domani comincio a lavorare.

è un tirocinio post laurea, e non è obbligatorio, ma mi hanno offerto questa possibilità e mi è sembrata una buona occasione da non perdere che serve per il mio curriculum, per la mia formazione, e anche per me perchè è veramente un bello studio, grande e fanno cose per me interessanti. Sono stata fortunata, sennò che facevo domani??? : )

Non potete capire da quanto tempo aspettavo questo momento.

Spero di trovarmi bene.

1381383_10202293414921275_1013297924_n

E così si aggiunge una nuova statuetta delle torte alla mia collezione:

1d71ad282b3611e3809922000ae911bb_7

lunedì 30 settembre 2013

KEEP CALM MI LAUREO DOMANI!

GRADUATE

Bene, siamo giunti al momento tanto atteso dall’inizio di questo blog.

Quel momento che voi tutte che mi seguite da mesi, qualcuna da più di un anno, stavate aspettando.

Ho le farfalle nello stomaco! Sono un pò agitata.. ho già il mal di pancia più che le farfalle…

ma come ho scritto in questo fighissimo poster: KEEP CALM AND GO GRADUATE!!!!

Tra l’altro questo carattere e questa dimensione, è anche quello scelto per la mia tesi.. che originalità…

Non ci credo ancora.. e non ci credo così tanto che ho provato la presentazione solo due volte ed è meglio se ora mi metto a ripeterla almeno altre tre o quattro per non fare brutta figura…

Mamma mia!

Ho già fatto una laurea, la prima.. ma questa volta è diverso.. questa volta sono tutti a vedere ME..

Io che ho fatto un bellissimo bimbo a 25 anni..

Io che pochi credevano che ce l’avrei fatta a finire… almeno non prima dei 30.. e invece ne ho 28!

Io che non ho mollato..

e ne vado fiera, sì.

Ora posso tornare a essere più tranquilla, più serena, più sorridente.. perchè non ho più quel pensiero fisso che erano gli esami da dare per finire presto. Pensiero che mi tormentava da prima di iniziare il blog..

Mi mancheranno pure questi anni, già lo so. Perchè avrò studiato tanto ma mi sono divertita pure! E porterò con me bellissimi ricordi. Per sempre.

Rifarei tutto, da iscrivermi a ingegneria, a sposare il mio adorato maritino e fare il nostro stupendo bambino!

Stamani mentre caricavo la presentazione sul computer della facoltà, c’erano due ragazze che si laureano alla triennale domani e mi hanno chiesto com’è stato fare la mamma da studente e io ho risposto: “Bellissimo! Lo rifarei subito.. perchè mi sono goduta il mio bambino.. però ci vuole l’aiuto di una nonna o un asilo nido sennò è quasi impossibile studiare..” e loro hanno detto che allora ci penseranno..

Devo ringraziare innanzitutto mio marito che mi ha permesso di studiare, ha sempre lavorato e non mi ha mai detto niente, mi è sempre stato vicino, mi ha incoraggiato prima degli esami, ma soprattutto ha sempre creduto in me. E io lo amo alla follia.

Poi devo ringraziare i miei genitori e soprattutto mia mamma. Che mi ha sempre aiutata guardando il piccolo Dede, mi ha sempre spinto a fare il meglio di me, mi ha sempre sostenuta e mi è sempre stata vicina. Ma soprattutto ha sempre creduto in me. E non potrò mai ringraziarla abbastanza.

Devo ringraziare anche Dede che con il suo amore e la sua gioia mi ha sempre dato un motivo in più per sorridere e andare avanti.

Ringrazio anche le mie nonne che ormai non ci sono più.. ma loro ci tenevano tanto alla mia laurea. E sono sicura che mi guardano da lassù.

Poi ringrazio tutti quelli che mi sono stati sempre vicino.

E devo ringraziare anche voi lettrici del mio blog che mi avete sempre incoraggiato nei momenti in cui mi sembrava impossibile quell’esame da 12 crediti che sembrava infinito.. e che avete sempre letto i miei post, mi avete dato consigli o anche solo scritto messaggi carini per farmi sentire meglio nei momenti difficili…

Ah devo scrivervi le massime che ho scelto per la mia tesi, perchè le ho studiate con cura:

mass1

Adesso inizierà un nuovo capitolo della mia vita.

Ancora non so come sarà.

Domani la discussione della tesi.

Domani l’altro riposo.

Giovedì…. mi aspetta il primo giorno di TIROCINIO!

Comincia subito il nuovo capitolo, senza nemmeno il tempo di rendermi conto cosa è successo.

Vi terrò aggiornate..

Grazie

giovedì 26 settembre 2013

Il Metodo analogico per i bimbi dai 3 ai 6 anni

Mi è arrivato questo cofanetto a casa dalla Erickson per una recensione.

DSCN4443

Ho accettato perchè a Dede piacciono tanto i libri ed è incuriosito da figure, lettere e numeri… e poi vede la sua cuginetta che comincia a fare i primi compiti a casa e lui conosce già le lettere e si diverte a giocarci, a scriverle o leggerle su cartelli, libri o magliette.. (solo quelle in stampatello per ora..)

Il cofanetto si intitola “Primi voli” di Camillo Bortolato e sinceramente non lo conoscevo, ma dalla presentazione mi aveva subito incuriosita: “un cofanetto che raccoglie tre libriccini, Fare, Contare e Pensare, e due piccoli strumenti, pensato e ideato per i bambini della scuola dell'infanzia (3-6 anni).Uno strumento utile agli insegnanti della scuola dell'infanzia, ai genitori che desiderano sperimentare un apprendimento precoce con i loro figli, e agli operatori che svolgono attività con i bambini in difficoltà della scuola primaria. ”

lunedì 16 settembre 2013

elasticmamme?

In questo periodo, come potete notare dalla mia assenza, sono super impegnata più del solito! La tesi si avvicina, il 1 ottobre.. e per finire tutto in tempo mi sono data parecchio da fare, e sono andata spesso in facoltà in questi mesi.. e a volte sono tornata la sera, dalla mattina… trovandomi davanti la seguente scena:

  • casa disastrata con letti da rifare;
  • frigo vuoto e cena da preparare;
  • Dede necessitante di doccia, affamato, stanco e voglioso di giocare con me giustamente;
  • io stanca;
  • stendino dei panni asciutti da ripiegare in camera mia da n giorni;
  • colazione sul tavolo della cucina.

Al che mi sono chiesta: ma scusate, le mamme che lavorano tutto il giorno come fanno a gestire tutto??? Perchè se questo sarà il mio tipo di giornata per i prossimi anni, cioè tornare alle 6.30/7 la sera, dovrò organizzarmi un pò meglio… o divento super invincibile e la mattina mi alzo 2 ore prima per fare le faccende e cucinare la cena (dubito che lo farò mai) oppure trovo un’altra soluzione…

Un conto è lavorare mezza giornata e allora nell’altra metà riesci a far le cose… un altro conto è lavorare in due tutto il giorno.. sarebbe già buono tornare alle 6 del pomeriggio…

E poi altra domandina: ma le mamme che lavorano tutto il giorno, ci vanno in palestra o in piscina o a correre??? No perchè se non ricomincio a fare un pò di sport io non ce la faccio, è per questo che sono sempre stanca… stavo pensando che se iscrivo Dede in piscina posso nuotare in quell’ora che nuota anche lui… ma il corso che inizia più tardi è quello delle 4.30 e io dubito che potrò mai essere alle 4.30 in piscina… allora ne ho trovato un altro il sabato mattina e per ora lo iscriverò lì…

Sono davvero domande apocalittiche..

Staremo a vedere intanto cosa farò dopo la laurea…

qualcosa bolle già in pentola ma per ora è un segreto!

Intanto se avete consigli sull’organizzazione accetto tutto!

Grazie…

images

martedì 10 settembre 2013

Dede e la scuola materna..

Pensavo che andare all’asilo nido facilitasse poi l’inserimento alla scuola materna… almeno per Dede che al nido ci andava tranquillamente…

mi sbagliavo..

DSCN4393

e mi sbagliavo perchè non avevo considerato che in questa nuova scuola non conosce nessunoperchè Dede voleva tanto andare a scuola con il suo migliore amico compagno di giochi del nido per ben due anni, ma purtroppo abita dall’altra parte della città e va ad un’altra scuola.. lui però è più fortunato (o forse no) perchè in classe avrà un compagno di nido, anche se però era il più tremendo, quello che picchiava tutti e di cui Dede aveva paura… e così i due amichetti, almeno per ora, dovranno prendere strade (scolastiche) diverse.. chissà magari un giorno si ritroveranno alle superiori insieme!

DSCN4346

Dede ha atteso l’inizio della scuola tutto contento: ogni giorno mi chiedeva “mamma oggi dove andiamo? mi porti alla scuola materna???”

Col passare dei giorni ha iniziato anche a dire: “mamma ma mi porti tu alla scuola materna? e poi mi vieni a riprendere???”

Stamani che era il suo secondo giorno mi ha detto: “Mamma stai come nella scuola materna??? daiiii ti prego!!!”

Ecco, questo dai ti prego vorrei sapere dove l’ha imparato… chi lo dice Peppa per caso??? Di solito le battute sono le sue…. Parentesi su Peppa: oggi mi è capitato di sentire la pubblicità che la sera peppa dura 1ora e mezzo: maratona di Peppa pig.. ma stiamo scherzando??!?!!!! un’ora e mezzo??? menomale che la sera abbiamo iniziato a vedere i Puffi…

Comunque ieri era il primo giorno.. di scuola materna.. l’ho accompagnato, ha scelto il suo simbolo, il treno, e ci siamo messi a giocare nella loro aula.. giocava con me, scopriva le cose con me.. ogni tanto mi mettevo da una parte ma poi mi veniva a prendere per mano per giocare ancora.. ero riuscita anche a fare un pic nic con un altro bimbo, sperando di aiutarlo perchè lui è un pò timido per fare nuove amicizie… e niente, era tranquillo.. anche perchè c’era un angolo con la cucina, mille piattini, e pure la lavatrice con dei vestitini, quindi era tutto contento di fare questi giochi casalinghi…

Più tardi le maestre li hanno raccolti tutti in cerchio facendo uscire le mamme, io e altre 2 o 3 siamo rimaste lì coi piccoli attaccati a una gamba come koala..

Dede guardava ma era un pò timoroso e non mi mollava un attimo…

Quando poi c’è stato il momento di mettersi nel centro e dire il proprio nome è stato uno degli ultimi ma l’ho dovuto accompagnare e ho detto il suo nome.. e poichè tutti gli hanno fatto l’applauso è corso a nascondersi sotto una panca…

è tremendamente TIMIDO!!!

Poi le maestre hanno provato a far cantare qualche bimbo ma hanno visto che tutti stavano zitti così si sono salvate in calcio d’angolo con l’ora della merenda! Anche se Dede al trenino per andare in mensa non ha partecipato.. però quando ha visto la mensa coi tavoli apparecchiati per la merenda si è ripreso, ha mangiato e bevuto tutto contento!

Dopo li hanno portati tutti nella grande stanza giochi e lì finalmente si è sciolto e giocava da solo senza più cercarmi troppo… Al che l’ho salutato e sono andata via mezzora..

è stato tranquillo e quando mi ha visto mi ha abbracciato felice! e non voleva andare via, però l’ho convinto..

Ieri pomeriggio dopo pranzo ha dormito 3 ore.. e stanotte però si è svegliato alle 5!!! Chi ha detto che “sonno chiama sonno”???? Forse era per il cambiamento…..

Stamattina mentre lo preparavo mi diceva: “mamma ma oggi stai con me a scuola?” così gli ho spiegato come funziona e che poi lo vado a riprendere.. mm sembrava convinto…

Siamo arrivati a scuola ed era contento, anche perchè aveva portato un suo disegno per le maestre. Poi però al momento di andare via non voleva, non l’ho visto piangere ma l’ho lasciato con la maestra e sono andata via due orette… quando sono tornata stava giocando con una bimba.. serio..col broncio.. mi ha visto e mi è venuto ad abbracciare! “mamma sei venuta!!”. La maestra mi ha detto che ha pianto un bel pò e poi è rimasto triste e bronciolone perchè voleva mamma.. addirittura non ha fatto la merenda fruttosa! (perchè di merenda possiamo portare solo frutta, succo o yogurt) non credo nemmeno che sia andato in bagno..

e così siamo saliti in macchina e mi ha detto: “io piangevo mamma perchè ti volevo te….”

Ohhhh mi sono sciolta… povero il mio pulcino…

Non pensavo che avrebbe sofferto così il distacco.. è anche vero che non va al nido da giugno, però c’è abituato a nido e nonna… povero topino mio!

Mi auguro che si inserisca presto e che faccia nuove amicizie.. vi confesso che a me da piccola non piaceva l’asilo perchè non ero riuscita a farmi delle amicizie.. e ci soffrivo parecchio, infatti nascondevo sempre la cartella e il grembiule… spero proprio che Dede sia diverso da me, che sia come il suo papi che ha sempre avuto tanti amici.. Cercherò di farlo sentire bene e aiutarlo a inserirsi bene.. infatti quando si sveglia facciamo un bel disegno di peppa da portare domani alla scuola.. guai a chiamarla asilo!

Spero anche che le maestre siano brave, e lo facciano sentire bene.. al nido l’ambiente era un pò diverso, c’era una tata ogni 6 bambini ed erano tutte giovani e coccolose.. lì invece sono due maestre con più di 20 bambini e hanno l’età di mia mamma.. addirittura una delle maestre di Dede era la maestra di mio marito! La stessa!!! Invece in un’altra classe ci sono due mie maestre.. cioè che sono lì da più di 25 anni! Tra l’altro si ricordano di noi… che memoria! Spero che il fatto che abbiano così tanta esperienza sia un vantaggio, ma allo stesso tempo spero che siano aggiornate coi tempi… vedremo…

Consigli?

IMG_5927DSCN4395

lunedì 9 settembre 2013

A Dede: “il mio passerotto spicca il volo..”

im2

Oggi amore mio è un giorno speciale…

oggi è il giorno che impari a volare!

im1

Non preoccuparti tesorino,

mamma e papà ti saranno vicino..

per accompagnarti nel tuo cammino

tenendoti per mano e a volte lasciandoti un pochino..

Tre anni son già passati

da quando sei arrivato e ci hai catturati..

Ci hai riempito il cuore,

e la vita di buon umore!

Adesso comincia la scuola

ma io non mi sentirò sola,

perchè so che sei a imparare

storie nuove e giochi  da inventare..

Tanti amici ti farai

e con loro ti divertirai!

A volte troverai da litigare,

ma a stare tutti insieme devi imparare!

Io ho iniziato tanti anni fa..

ma le mie maestre e quelle di papi sono ancora là..

che anche a te insegneranno

tante cose ogni anno..

e presto scoprirai

quanta fortuna hai..

Quindi piccolo adesso vola,

il primo passo è l’inizio della scuola!

 

 

la Tua Mamma

DSCN4387

venerdì 6 settembre 2013

amicizia..

Dede non vede l’ora che cominci la scuola.. ogni mattina mi chiede: “ma oggi mi porti alla scuola materna mamma?” e adesso manca davvero poco.. lunedì nuova avventura e soprattutto nuovi amici!

DSCN4328

Per ora a parte i compagni che trovava al nido, Dede aveva solo le sue cuginette come amiche…e ogni tanto ha giocato con Bibi.. ultimamente siamo riusciti 2 volte a vederci in ambito extra nido con il suo migliore amico (del nido appunto).. appena si sono visti si sono corsi in contro e si sono stretti in un caldo abbraccio, e si vedeva proprio che erano felici! Che teneri… anche perchè dalla fine del nido a ora si sono cercati tanto.. e chiedevano l’uno dell’altro..  stanno talmente in sintonia che hanno degli atteggiamenti uguali! è incredibile! ma è normale, sono stati due anni al nido insieme e probabilmente giocavano sempre insieme.. e ogni tanto litigavano pure… peccato che non ho fatto amicizia prima con i genitori del bimbo, sennò avremmo organizzato più giochi extra nido.. in realtà al nido fino alla fine dell’ultimo anno non avevo legato molto con gli altri genitori.. ma mi hanno detto che è normale al nido.. che invece alla scuola materna si fanno le amicizie che poi vanno avanti anche negli anni…

Chi trova un amico trova un tesoro

IMG_5906

Ora conoscerà nuovi bambini, purtroppo il suo migliore amico andrà in un’altra scuola perchè vive lontano da noi.. un pò mi dispiace, ma magari ci terremo in contatto.. chissà, vedremo… perchè anche noi siamo sempre pieni di impegni e riuscire a fare tutto è sempre impossibile… c’ho la lista d’attesa della gente da invitare a cena… Con la lingua fuori

DSCN4315

Però è così bello vederli giocare insieme.. e divertirsi! Sono contenta per lui.. e spero che alla scuola materna si trovi qualche amichetto che magari poi crescerà con lui.. in un altro post vi racconterò della scuola materna… intanto vi faccio una premessa: nonostante sia già stato al nido

SONO EMOZIONATA!!

lunedì 2 settembre 2013

Ce la posso fare..

Mi presento stamani in facoltà con la speranza di avere buone notizie… mi vesto anche più seria di come andavo un tempo (tutta colorata), ormai sono quasi un ingegnere senior..

Tutto il mese di luglio e buona parte di quello di agosto l’ho passato a fare la tesi… per cercare di finire il prima possibile.. perchè è giunto il momento di chiudere questo capitolo..

non sapevo cosa mi avrebbe detto oggi il prof perchè l’ultima volta, cioè a fine luglio, mi disse che secondo lui era un pò presto laurearmi all’appello di ottobre, che uno studente “normale” ce l’avrebbe fatta a pelo.. poi mi  deve spiegare cosa intende lui per “normale”.. e che poi ovviamente la tesi era mia, quindi dovevo esserne contenta io.. che era una cosa che facevo per me.. e che se fa schifo mi da un brutto voto, il che mi può interessare o meno in base alla mia media…

Io ce l’ho messa tutta.

Mia mamma pure, perchè Dede non va all’asilo da giugno e quindi lo ha guardato lei..

Quindi arrivo e dopo una crisi iniziale a sentir parlare di più esperimenti, valori, risultati, grafici e medie che risolvo subito calcolando in tempi brevissimi che gli esperimenti che ho fatto sono sufficienti da dare risultati attendibili, il prof mi dice che se voglio posso provare a tentare per ottobre.. devo decidere io… se me la sento..

Immediatamente mi iscrivo all’appello, stampo i vari fogli e glieli faccio firmare..

Ok, ora sta a me..

Devo finire tutto e caricarlo entro il 28 settembre..

Se ce la faccio, a ottobre si festeggia!

OH MAMMAAAA!!!!!

giovedì 29 agosto 2013

La mia mamma, un grande sostegno..

Oggi è il compleanno di mia mamma e in questo giorno speciale voglio dedicarle un post.. anche se lei non lo leggerà perchè non sa del blog.. : p

La mia mamma compie 57 anni oggi.. accipicchia si avvicina a 60 (mio babbo li fa tra poco 60) ma li porta bene..DSCN3397

Lei è prima di tutto la nonna di Dede (3 anni) e delle mie nipotine (5 e quasi 4 anni).. in questa foto la vedete che spinge il passeggino doppio con Dede e B., accanto a lei cammina I.

La considero speciale anche se lei non lo sa perchè sono davvero fortunata ad avere una mamma come lei.. mi sono accorta crescendo che non tutti purtroppo hanno la fortuna di averne una..

Se io adesso sto preparando la tesi e mi sto per laureare in ingegneria è anche grazie lei (e a mio marito e a mio babbo e al mio cervello che ogni tanto collabora)..

Mia mamma mi ha sempre sostenuto, mi è sempre stata vicina, ha sempre creduto in me, mi ha sempre spinto a fare il meglio, mi ha sempre dato consigli..

Soprattutto negli ultimi 3 anni mi ha dato una grossa mano a guardare Dede per farmi studiare.. e lo ha fatto col cuore.. non perchè io l’avessi obbligata o chissà cos’altro.. semplicemente perchè lei poteva aiutarmi e lo ha fatto volentieri per permettermi di terminare gli studi.. ed è stata di grande aiuto! Si è stancata e si è privata di ore di relax e di tempo libero.. però si è anche divertita perchè adora il mio Dede e lui adora lei.. ed hanno un bel rapporto.. anche se poi quando vede l’altra nonna mia mamma passa in secondo piano.. ma è normale dato che purtroppo l’altra nonna la vede poco..

Non le ho mai chiesto di aiutarmi con la casa, il suo aiuto è stato solo come servizio babysitter al piccolino.. d’inverno 2 orette (nei periodi esame anche 3) il pomeriggio quando si svegliava dalla nanna, nelle vacanze estive al bisogno, tipo in questi giorni che mi sono rimessa a fare la tesi la mattina e un pochino il pomeriggio.. e ogni tanto se l’è portato anche al mare..

Io mi fido di lei. Gli lascio Dede senza problemi. E lei ci sa fare, sa cosa dargli da mangiare, sa quando è ora di metterlo a nanna, e fa quello che farei anche io.. e non lo vizia..

Ogni tanto mi stressa, sì, a volte si litiga, è normale.. ma poi tutto torna come prima.. poi lei è del segno della vergine, e chi lo sa mi capisce…!!!

Con lei ci parlo tranquillamente, quasi di tutto.. (del blog non sa nulla infatti.. sennò mi stresserebbe appunto..)

So che purtroppo non tutti sono fortunati ad avere nonni vicini e disponibili o in grado di guardare i nipotini e questo mi dispiace…

Non guarda tutti e 3 i nipotini insieme eh, sennò poverina non ce la farebbe.. le nipotine ci vanno raramente da lei, invece Dede c’è quasi tutti i giorni anche perchè siamo vicine di casa.. Così come quando io ero bambina che stavo sempre coi miei nonni che stavano accanto ai miei… ho dei bei ricordi dell’infanzia e anche Dede sono sicura che ne avrà..

Quando ancora vivevo da lei e non ero incinta mi diceva sempre: “dai fammi un bimbino, poi te lo guardo io!!!”

L’ho accontentata… : )

Ora è serena e tranquilla, mentre prima che arrivasse Dede era un pò triste.. lo era da quando era morta la sua mamma nel 2007, loro avevano un bellissimo rapporto, anche meglio del nostro a quello che dice lei, e per questo ha sofferto tanto per la perdita.. ma ora che è sempre indaffarata con Dede la vedo proprio felice e sorridente, perchè si sa i bambini mettono allegria.. anche perchè se lui non andasse a trovarla cosa farebbe lei tutti i pomeriggi in quella casa grande e vuota?? Si annoierebbe! Poi non è una di quelle signore che escono con le amiche e vanno a fare shopping, non è proprio il tipo.. nemmeno la perfetta casalinga che passa le giornate a pulire, figuriamoci!  Anche questo l’ho preso da lei.. a lei piace solo viaggiare, come a me.. e quindi Dede riempie quei tempi che altrimenti resterebbero vuoti.. ecco perchè lo fa con piacere..

Se da bambina la tua mamma è tutto il tuo mondo, poi da adulta quando diventi mamma il tuo amore per il piccolo è una cosa immensa, quando poi diventi nonna che amore si prova??

nonna

Auguri mamma!

martedì 27 agosto 2013

Mamma cosa c’è nella tua pancia?

Sapevo che prima o poi sarebbe arrivato questo momento…

In questo mese hanno partorito due mie amiche che avevano annunciato di essere incinta nello stesso periodo in cui lo avevo fatto io.. una delle due è un’amica del mio gruppo e addirittura lo avevamo annunciato la stessa sera a tutti i nostri amici.. felicissime già ci immaginavamo insieme in giro con le carrozzine e Dede.. l’altra è una mia cara amica di Parlare coi bambini.. ed anche con lei mi immaginavo insieme con Dede, Bibi e i due neonati..

Invece è andata come è andata.. e quelle immagini che mi ero fatta mesi fa non le vedrò mai..la mia stellina è in cielo..

Non ne ho più parlato.. ho cercato di fare altre cose, ne avevo talmente tante da fare e a cui pensare che mi hanno aiutato a superare abbastanza bene il tutto..

Però ogni tanto ci penso..

..e così anche Dede che aveva smesso di farmi domande, ora che vede tutti questi neonati si è ricordato.. e mi fa delle domande.. anche se è convinto che era una sorellina, perchè lui voleva una sorellina…

“mamma cosa c’è nella tua pancia?”

“mamma nella tua pancia c’è la mia sorellina?”

“la mia sorellina è in cielo..”

Ed io gli rispondo solo che non c’è nulla nella mia pancia e che poi un giorno, ci metterò una sorellina o un fratellino…

Mi sono emozionata tanto quando queste due mie amiche hanno partorito… soprattutto quando ho visto le foto della neonata e del neonato… bellissimi!

Oggi poi li ho visti tutti e due dal vivo.. nello stesso giorno.. per caso..

Stamattina sono andata a trovare la mia amica che ha appena partorito e ho visto il piccolino dal vetro della nursery…

e il pomeriggio è venuta a trovarmi a sorpresa la mamma di Bibi con le sue due splendide bambine e appena è entrata me l’ha messa in braccio, così, 4kg di puro amore tra le mie braccia.. che tenera! Dormiva.. così dolce.. e Dede era contento, la guardava, la toccava, la accarezzava, le ha pure dato un bacino! Poi vabbè le ha messo il pupazzo di george addosso.. (menomale non ha fatto la stessa cosa col cavallino..)

Ah, approfitto di questo post, tanto so che prima o poi lo leggi.. (magari quando avrai più tempo) per farti i complimenti mammina bis, sei bravissima, coraggiosa e forte! Con due così piccole non deve essere facile.. e poi cerchi sempre di non trascurare Bibi nonostante tu sia impegnata con la più piccola.. Brava davvero!

DSCN4271

DSCN4277

La mia amica che ha partorito il suo primo bambino stanotte mi ha scritto un messaggio: “partorire è la cosa più bella del mondo! avevi ragione, quando lo abbracci inizi davvero una nuova vita!” e io mi sono di nuovo commossa..

I bambini riescono a far provare un amore immenso, mai provato prima..

Sono straordinari.

lunedì 26 agosto 2013

spontaneità dei bambini

A tavola: preparo cena e lascio Dede a tavola a mangiare il suo brodino mentre io mi giro per cucinargli la carne…

Sul tavolo c’è un pezzo di formaggio col gratta cacio

Torno dopo due minuti e trovo Dede con lo sguardo di un furbo topolino e il sorriso di una volpe che si è mangiato quasi tutto il formaggio!

“Dede NO! Mai hai mangiato tutto il formaggio???!?!?!?!? Ma io ti stavo preparando la ciccia! Non dovevi mangiare il formaggio! Devi chiedere il permesso a mamma quando vuoi mangiare qualcosa!!!”

faccia imbronciata: “PERMESSO?”

 

IMG_4712

: )

giovedì 22 agosto 2013

io e il computer.. Tesi in corso…

IMG_5391

Ho mandato Dede al mare due giorni con mia mamma… lei è in ferie tutta l’estate, fa l’insegnante… uno dei motivi per cui mi ha sempre ispirato fare l’insegnante… con i bambini piccoli penso che sia la miglior cosa: tutte le vacanze quando le hanno anche loro… dovrei farci un pensierino… (se solo ci fossero posti, mia mamma è entrata di ruolo solo pochi anni fa, ed era già nonna mi pare o quasi..)

Comunque ho mandato Dede e io sono rimasta a casa per fare la tesi.. sì, ho detto bene… tanto se andavo con loro finivo che dedicavo poco tempo al computer e più tempo a giocare e sonnecchiare… a casa lavoro di più… ma sono tutta SOLA…. marito è a lavoro tutto il giorno, mia sorella e family sono in vacanza e mio babbo lavora anche lui.. e io sto in campagna quindi non ho altri vicini di casa… c’è silenzio… sento solo le papere, ogni tanto le galline quando fanno le uova.. nemmeno il cane abbaia perchè fa troppo caldo…per non parlare delle tartarughe che stanno zitte come i pesci… per fortuna c’è la lavatrice accesa che sta facendo la centrifuga e mi tiene compagnia…

Ora pausa pranzo e poi pomeriggio intenso di scrittura…

NON MI DEVO ADDORMENTARE NON MI DEVO ADDORMENTARE NON MI DEVO ADDORMENTARE

Ci vogliono litri di caffè mi sa…

martedì 20 agosto 2013

Braccialetti con fili di cotone

Oggi un post tutto diverso!

Siccome tempo fa misi su instagram la foto del braccialettino che avevo fatto a Dede e mi hanno chiesto di fare un tutorial… ecco qua che ci provo… ma solo per questa volta eh!

IMG_5454

Questo braccialettino ho imparato a farlo almeno 20 anni fa… e ho ancora i fili di cotone di allora.. (e non sono i fili da cucire, sono più grossi).. è facile potete insegnarlo alle vostre bambine/i e si divertiranno un sacco! Io avevo il braccio pieno di questi…

Occorrente: fili di cotone di diversi colori, nastro adesivo, forbici, misura del polso..

IMG_5461

Per questo tipo di braccialetto, di questa larghezza (che è la più piccola), vi servono 3 fili: quello nel centro non ha importanza di che colore sia perchè non si vedrà, quelli ai lati devono essere di due colori diversi.. Come lunghezza per quello nel centro va bene un pò più lungo di come dovrà essere il braccialetto, mentre per quelli esterni scegliete una lunghezza di almeno 3 o 4 volte il polso.. la prima volta prendeteli belli lunghi per non sbagliare e poi tagliate quello che avanza..

Le foto le ho fatte con il cell quindi prendete quello che viene… ; )

Ora fate un nodo da un lato solo lasciando un pò di spazio per legare il bracciale quando sarà finito e fissatelo al tavolo col nastro adesivo, fissate anche il filo centrale.

IMG_5462

Adesso cominciano una serie di nodi ripetitivi… l’importante è non sbagliare per farlo venire perfetto.. se vi accorgete di aver sbagliato usate un ago per sfare il nodo..

IMG_5463IMG_5464

Allora scegliete il colore di partenza, nel mio caso il blu: 1 fate un triangolo col blu appoggiandolo sul centrale, 2 appoggiate il giallo sopra il blu

IMG_5465IMG_5466

3 alzate il centrale e fate passare il giallo sotto a questi due 4: prendete contemporaneamente giallo e blu e tirate (il centrale deve stare fermo e ben dritto)

IMG_5467IMG_5468

Adesso trovate i colori invertiti quindi: 5 prendete il colore principale (nel mio caso era il blu) e rifate lo stesso giochino ma dall’altra parte…

IMG_5469IMG_5470

Vi dovrebbe venire così…

Ho cercato per voi dei tutorial su youtube, questo però non l’ho trovato…

Però ho trovato il braccialetto a spina di pesce qui, un altro a rombi qui, un altro con le onde qui, e poi ce ne sono un’infinità se guardate nella colonna a destra di questi video…

Buon divertimento!!!