giovedì 30 maggio 2013

La dolcezza infinita dei bambini

Ho aggiunto una stellina al mio braccialetto con il bebè che mi avevano regalato quando era nato Dede..
..è un pó di giorni che Dede non mi chiede più niente del fratellino o di cosa c'è nella mia pancia.. L'ultima volta che l'ha nominato è stato qualche giorno fa quando lo montavo in macchina e lui voleva stare davanti e gli ho detto che non si puó, che è ancora piccolo allora lui ha detto che quando sarà grande starà davanti e il suo fratellino starà sul suo seggiolone...
Poi ieri sera mi vede il braccialetto con la stellina nuova e dice "wow!è bellissima la stellina mamma!" E più tardi, quando eravamo a tavola, mi prede la mano, bacia la stella, poi mi bacia la mano e mi da un bacio sulla guancia.. Poi porta la mia mano vicino a sè e dice "la mia mamma"... Ma con una vocina così dolce, che io mi sciolgo.. Ha fatto tutto da solo, senza che io gli dicessi niente.. Gli è venuto dal cuore questo piccolo gesto di puro amore.. Un amore bellissimo che i bambini provano senza sapere cosa sono i sentimenti.. Semplicemente amano.. Senza chiedere niente... E questo è bellissimo... 

giovedì 23 maggio 2013

Tutti pazzi per Peppa Pig!

Se i nostri bimbi ora saltano nella prima pozzanghera che vedono con le scarpine nuove di tela lo dobbiamo a Peppa Pig! Del resto “tutti amano saltare nelle pozzanghere!” Ancora devo abituarmi a questo mantra.. I rutti li potrebbero anche evitare però eh… ; ) Altra cosa carina che gli ha insegnato Peppa è a chiamarci mammina e papino, e nonnina e nonnino… questi ci piacciono…

Fatto sta che la sera quando preparo cena e Dede sta sclerando di fame, Peppa mi aiuta a darmi il tempo di cucinare calmandolo e facendolo riposare dopo i mille giochi che lo hanno stancato..

lunedì 20 maggio 2013

Il cielo è pieno di stelle

Stamani ho aperto tutti i miei libri e quaderni per cominciare ufficialmente a studiare… ma come previsto non ci sono riuscita.. lo ammetto… era abbastanza prevedibile..almeno è un inizio..ma sarà meglio che io vada in aula studio…
Voi non potete neanche immaginare quante cose ho letto e studiato in queste ultime settimane che non c’entravano niente con il mio esame… purtroppo… mi sono trovata a leggere cose di cui non sapevo nemmeno l’esistenza, a leggere racconti che sembrano dell’orrore, a cercare informazioni, a cercare spiegazioni, a leggere siti di medicina, siti di mamme che non avevo mai visto, racconti di esperienze simili, studi scientifici, ecc ecc…

domenica 19 maggio 2013

i bambini capiscono tutto

Sono piccoli, non arrivano a un metro, sembrano immersi nei loro mondi.. ma in realtà ci ascoltano, capiscono e captano tutto..

“Mamma cosa c’è nella tua pancia?” mi chiede Dede l’altra mattina mentre gli preparavo il latte… gelo… “amore nella pancia di mamma ora non c’è niente….” “e dov’è il mio fratellino?” “amore il tuo fratellino è andato in cielo…..” “e perchè?” “eh…è andato a vedere le stelle….” “ma io voglio il mio fratellino……” (con voce triste che mi fa iniziare a piangere…) “amore ma poi un giorno verrà un altro fratellino…”

Più tardi in macchina, come per avere conferma: “mamma nella tua pancia che c’è?” “niente amore mio….” “dov’è il mio fratellino?” “in cielo amore mio..” “è andato come nonna R.?” (la mia nonna che è scomparsa l’anno scorso e lui se la ricorda..) “si amore mio..” “e come mai?” “eh così le fa compagnia…” “e perchè?” “eh amore mio…” poi non ricordo come è finito il discorso..

E così lui da solo ha capito tutto e mi chiede le cose per avere conferma… piccolo..

Menomale che c’è Dede che riempie di gioia le mie giornate..con le sue mille domande, i suoi perchè, le sue risate, le sue facce buffe, le sue bizze, le sue dichiarazioni d’amore, le sue coccole..

e ora devo salutarvi perchè Dede sta pigiando tutti i tasti perchè vuole farmi vedere che sa le lettere dell’alfabeto…

a presto…

grazie a tutte per il vostro affetto…

mercoledì 15 maggio 2013

Le parole che avrei voluto dirti

Addio piccolino mio.. non ti ho nemmeno mai visto.. e nemmeno all’ultima eco mi hanno fatto vedere il tuo visino.. chissà perchè poi… forse un altro segnale.. un altro dei tanti segnali che ho avuto nelle ultime settimane..

Io non lo so perchè è toccato a noi… non so perchè è toccato a te… non so perchè è toccato a me.. forse ti ho solo dato un passaggio.. da un mondo a un altro mondo… tutti e due a me sconosciuti… so solo che ora non ci sei più e io sono vuota dentro.. mi è solo rimasto il seno gonfio e un pò di pancetta.. ma non sono più la bella mamma incinta che prima ero tanto orgogliosa di essere.. ora mi sento un pò spaesata.. che faccio adesso? che devo fare? ho paura pure a guardare le foto che avevo fatto a quella pancina così rotonda, così perfetta..

Poi mi ricordo chi sono e Dede mi abbraccia e mi dice “sei il mio amore mamma, ti voglio tanto bene”… “io sono piccolino mi fai una coccola e mi tieni in braccio come quando ero piccolino??”.. “mi sei mancata tanto mamma..”.. “mammina!!”

Menomale ho il mio piccolo Dede e il mio amore di papino che mi sta sempre vicino e mi stringe la mano.. mi abbraccia..  so che soffre molto anche lui.. non ho mai visto i suoi occhi così spenti.. ti voleva tanto, ti desiderava, così come me… tutti ti volevamo.. “questi siamo Dede, mamma, papino e il mio fratellino” sento dire a Dede stamani mentre guarda la foto della pubblicità di una piscina..

e invece.. tu non sei più qui.. e io ancora non mi rendo conto.. mi sembra tutto un incubo.. e ti assicuro che di incubi negli ultimi tempi ne ho fatti fin troppi.. anche prima che succedesse tutto.. avevo sognato una carrozzina vuota.. avevo  sognato che nascevi prima.. avevo sognato tante cose.. e poi ho smesso di avere incubi la notte e sono iniziati gli incubi di giorno.. quelli veri.. quelli reali.. quelli che non ti svegli tutto sudato e dici oh menomale era solo un sogno… la realtà è così crudele.. un pugnale nel cuore che piano piano entra sempre più profondo..

Mi dispiace tantissimo piccolino.. non è colpa tua.. tu eri solo così piccolo e indifeso.. la colpa purtroppo non si può dare a nessuno.. sarà stato il caso, il destino, la sfortuna.. io non lo so e non lo saprò mai.. so solo che a volte succede.. e mai nella mia vita avrei pensato che sarebbe successo proprio a me.. non ero preparata..

Dove sei adesso piccolino? voglio immaginarti come un angioletto.. ma la verità è che non ci riesco.. non riesco a immaginare niente.. ho solo ricordi.. di quei brutti momenti che però per me sono durati un’eternità.. e mi porterò sempre dentro.. solo questo mi resta..

Quindi piccolino mio ti mando l’abbraccio che avrei tanto voluto darti, ti mando un bacio che non ti ho mai dato..e guardo in cielo sperando che tu sia là fra le stelle a guardarmi, così che i nostri occhi possano incrociarsi come avrebbero dovuto fare il giorno che saresti nato e ti avrei tenuto tra le mie braccia.. solo che invece di essere a pochi cm siamo distanti anni luce.. anche se tu sei e sarai sempre nel mio cuore…

Cercherò di stare bene il prima possibile te lo prometto, perchè c’è il tuo fratellone qui che ha tanto bisogno di me.. e anche papino.. e io credo, cerco, devo essere abbastanza forte..

Addio tesorino,

con amore,

la tua Mamma

StellaCuore rosso

giovedì 2 maggio 2013

Non mi gratto a giornate sane

Siccome c’è gente (non solo su internet ma anche nella realtà) che pensa che io non faccio una ricca s..a a giornate sane oggi ci voglio fare un post..

“hai sonno? ma tanto che hai da fare domattina? ti riposi no?”

“io faccio ponte voi?” “no Dede va al nido così noi (io e il papà) lavoriamo” “tu?? (con faccia sorridente)”  “eh si sai com’è devo studiare….”